Banca Carige: chiesto risarcimento agli ex manager

È un super risarcimento quello che Banca Carige ha chiesto al suo ex presidente Castelbarco Albani e all’ex amministratore delegato Montani. Stiamo parlando di 1 miliardo e 250 milioni di euro, denari che interessano anche altri manager del gruppo Apollo e che è nata dopo la decisione dell’assemblea indotta il 17 giugno scorso. Al tempo l’assemblea aveva infatti deciso con il Consiglio di Amministrazione di chiedere il giusto risarcimento per la vendita di assicurazioni e la richiesta in toto interessava 850 milioni di euro per i danni presunti che hanno toccato il periodo a cavallo fra il mese di novembre del 2015 e il mese di marzo del 2016, più 400 milioni di euro che riguardavano la cessione delle due compagnie assicurative facenti parte del gruppo.

Importante e decisiva si era quindi proposta l’azione del Consiglio di Amministrazione, che al tempo aveva deciso di deliberare nei confronti di Castelbarco, Montani e secondo quanto riportato dalla comunicazione contro “alcuni soggetti del Gruppo Apollo”. Si tratta di manager appartenenti alle società Apollo Management Holdings L.P., dalla Apollo Global Management L.L.C. e dalla Apollo Management International L.L.P., nonché dalla Amissima Holdings s.r.l. e dalle correlate società impegnate in attività assicurative Amissima Assicurazioni S.p.A., Amissima Vita S.p.A.

Lo scopo era di ottenere il risarcimento in base ai danni che sono stati causati a seguito della cessione delle partecipazioni di Carige nelle compagnie di assicurazioni, ma non solo, perché si trattava di una richiesta che interessava anche comportamenti che successivamente sono stati tenuti dal gruppo in termini generali. La decisione è stata quindi tradotta in richiesta esplicita, definendo in questi giorni l’ammontare del risarcimento richiesto ai vertici.

La decisione di fare causa per vedersi restituire il maltolto è quindi derivata a seguito di un’analisi profonda delle cause, dove la stessa analisi è stata contestualizzata al sistema che negli anni recenti ha indotto il gruppo bancario ad ottenere risultati economici negativi nel complesso della sua attività economica e finanziaria.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net