Bitcoin inarrestabile: cross BTC-USD sfonda quota 7.000

Grazie alla notizia, impensabile fino a qualche settimana fa, secondo cui il mercato dei Futures CME molto presto accoglierà un contratto derivato sulla più famosa criptovaluta, il cross Bitcoin-Dollaro spazza anche la resistenza a quota 7.000, volando su un nuovo massimo storico a quota 7.447,50.

L’annuncio, a dir poco inaspettato, è arrivato dal presidente e CEO del CME Group, Terry Duffy. Il CME, il primo mercato per i contratti future con sede a Chicago, a detta di Duffy, non ha potuto più fare a meno di ignorare la crescita esponenziale per l’interesse del mercato delle criptovalute. Molto presto, quindi arriverà quindi un “Bitcoin Future“, un contratto derivato con sottostante la criptovaluta più famosa e scambiata del momento. L’arrivo è previsto entro la fine del quarto trimestre di quest’anno, mentre sono già allo studio le regole di contrattazione che consentiranno di fare trading sul Bitcoin anche dalla borsa di Chicago. Sicuramente l’approdo in un mercato regolato garantirà maggiore trasparenza ed attirerà maggiori capitali.

Nonostante da più parti si continui a lanciare allarmismi di “bolla“, il rally del Bitcoin, a detta di qualche analisti, potrebbe continuare senza sosta fino alla fatidica soglia dei 10.000 dollari. Anche le banche d’affari più scettiche stanno per adeguarsi a quella che, è difficile capire, sarà soltanto una moda passeggera oppure sarà un fenomeno destinato a durare ed a ritagliarsi una nicchia importante all’interno di un mercato liquidissimo come quello del FOREX. Persino la casa d’affari Goldmann Sachs è pronta a lanciare un desk di trading dedicato alle criptovalute.

Andamento cross BTC-USD sul breve-medio periodo

Dopo aver fatto registrare il nuovo massimo storico segnalato in precedenza (7.447,50), il cross BTC-USD scambia in area 7.250 circa, in rialzo di quasi 3 punti percentuali. Dal grafico giornaliero, in alto, sembra che la strada della criptovaluta nei confronti del biglietto verde sia ancora tracciata verso l’alto, nonostante un livello di ipercomprato di breve, a dir poco, imbarazzante.

Con molte probabilità, la forte ascesa della coppia è anche supportata dalla chiusura in Stop Loss di molte posizioni Short, attivate nella speranza di un imminente storno. Il quadro grafico di breve-medio periodo, invece, non da alcun segnale di cedimento, con tutti i supporti che si trovano a debita distanza dalle attuali quotazioni.

Al ribasso, il primo sostegno di breve ricade sulla media mobile a 10 periodi (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), in area 6.450. Al di sotto di EMA 10 aumentano le chance di ulteriori affondi, con target ideale sulla media mobile a 25 periodi (la linea mediana sul grafico), transitante in area 5.900-5.880. Nulla comunque di allarmante finché le quotazioni stazioneranno sopra la media mobile a 50 periodi (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), passante in area 5.300 circa, quindi quasi il 20% in meno dagli attuali valori

Al rialzo, invece, pronosticati ulteriori estensioni in area 8.000 con probabili estensioni a quota 8.500, in caso di break-out di area 7.400-7.500.

Andamento cross eth-usd

Minore gloria invece per la seconda criptovaluta più scambiata, l’Ethereum. Il cross ETH-USD è in rialzo, a quasi quota 300, ma ancora molto lontana dai suoi massimi storici sopra quota 400 toccati a Giugno di quest’anno.

Pattern di trading sul cross BTC-USD valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di chiusura oraria o daily oltre quota 7.325 e fissa i primi due target price in area 7.443 e 7.518; stop loss in caso di ritorno sotto quota 7.206 in close orario o giornaliero. Mantenere o attivare nuove posizioni Long in caso di ulteriori balzi oltre quota 7.518 in chiusura di candela oraria, per puntare prima a quota 7.639 e successivamente a quota 7.763; stop loss in caso di close orario minore di 7.325

Suggeriti ulteriori Long sulla forza in caso di estensioni oltre quota 7.763 in close orario o daily, per puntare a nuovi target in area 7.888 e 8.016, estesa a quota 8.226; stop loss in caso di ritorno sotto quota 5.975 in chiusura giornaliera. Lecito comprare sulla debolezza in caso di affondo in area 6.363, per cercare di approfittare di eventuali rimbalzi in primo luogo a quota 6.534 ed in un secondo momento a quota 6.641; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 6.196 in chiusura giornaliera.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma in caso di discesa sotto quota 7.206 in chiusura di candela oraria daily, e suggerisce di prendere profitto, in area 7.089 e 6.974; stop loss in caso di recupero oltre quota 7.325 in chiusura oraria. Mantenere o incrementare le posizioni ribassiste in caso di close orario minore di quota 6.974, per sfruttare possibili flessioni, in primo luogo a quota 6.861 ed in seconda battuta a quota 6.750; stop loss in caso di ritorno sopra quota 7.230 in chiusura di candela oraria.

Lecito approfittare di eventuali cali sotto quota 6.750 in chiusura oraria o giornaliera, per cercare di ricoprirsi in area 6.641 e 6.534, estesa a quota 6.363; stop loss in caso di recupero sopra quota 6.974 in close daily. Consigliati Short speculativi in caso di allungo in area 8.226, per sfruttare eventuali storni in area 8.016 e 7.888; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre quota 8.441 in chiusura daily.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net