Comprare azioni Fineco Bank (FBK): come investire e previsioni 2022

Le banche possono essere un buon asset su cui investire, in quanto possono dare vita a movimenti di prezzi interessanti delle proprie azioni se quotate in borsa. Sia al rialzo o al ribasso, sfruttabili col trading CFD.

In questa sede offriamo una guida completa su come comprare le azioni Fineco Bank. Un istituto bancario molto rilevante, tra i primi ad offrire un servizio di Home banking in Italia di tutto rispetto.

Vediamo dunque tutto quanto concerne le azioni Fineco Bank: dal profilo societario alla storia, passando per dove conviene comprare il titolo fino a se conviene davvero.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter essere "copiare" le operazioni dei trader che guadagnano di più.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Fineco Bank: chi è

FinecoBank S.p.A. è una banca diretta multicanale indipendente che offre, in unico conto, servizi di banking, credit, trading e investimento.

E’ leader in Europa nel brokerage e dispone di una delle maggiori reti di consulenti finanziari, con un network capillare di Fineco Center in tutta Italia.

La storia della banca parte nei ruggenti anni ‘80, con un nome diverso: GI-FIN S.r.l., diventando presto una S.P.A.

Importante in quel decennio è l’acquisizione dell’Istituto per le Cessioni del Quinto S.p.A., diventando Novara ICQ S.p.A. Il che gli permetterà di entrare nel gruppo Banca Popolare di Novara.

Nel decennio successivo, viene ceduta a Banco Popolare di Brescia e cambia nome in ICQ Banca Cisalpina S.p.A. Nel 1999 viene ribattezzata Fin-Eco Banca ICQ S.p.A., parte del gruppo Bipop Carire e apre il servizio retail di trading online in Italia. Una dei pionieri nel settore.

Azioni Fineco

Ma nello stesso anno diventa una vera banca e lancia il primo conto corrente remunerato nel nostro paese.

Saranno poi lanciati carte di pagamento, assegni, ricariche telefoniche, ecc.

Nel 2002 segue Bipop Carire, diventando una banca di Capitalia e acquisisce il nome attuale di FinecoBank S.p.A. Viene inquadrata sotto FinecoGroup S.p.A., che le concede in affitto il ramo d’azienda che comprende la gestione di tutti i promotori finanziari di Bipop, Fineco e anche Banca Manager.

Con UniCredit S.p.A. che nel 2008 incorpora Capitalia S.p.A. entra anche esso nel mondo di Unicredit.

Nove anni dopo lancia le proprie attività anche nel Regno Unito, attraverso un conto dedicato ai residenti britannici.

Il 2 luglio 2014 è stata quotata alla Borsa di Milano sul segmento MTA con una capitalizzazione iniziale di 2,24 miliardi di euro corrispondente ai 3,70 euro per azione del prezzo dell’IPO. Dal 1º aprile 2016 il titolo FinecoBank è entrata nello FTSE MIB e dal 2017 pure nello Stoxx Europe 600.

Nel 2018 vede la luce invece Fineco Asset Management (FAM), società irlandese con il compito di gestire fondi di fondi.

L’8 maggio dell’anno successivo Unicredit ha ceduto quasi un quinto delle azioni di FinecoBank rimanendo con solo il 18% senza più essere l’azionista di controllo.L’8 luglio successivo UniCredit ha ceduto anche la quota residua, uscendo definitivamente dalla banca.

Chi èFinecoBank S.p.A. è una banca diretta multicanale indipendente che offre, in unico conto, servizi di banking, credit, trading e investimento.
🏦 SettoreBanking
👍 SedeMilano
💻 QuotazioneBorsa di Milano
👍 TickerFBK
🥇Migliore piattaforma per investire sul titoloeToro
🥇Miglior broker per trading azionarioCapital.com

Piattaforme per investire in azioni

Se vi interessa l’investimento in azioni potete utilizzare una di queste piattaforme regolamentate:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Copy trading su azioniCommissioni basseISCRIVITI
Intelligenza artificiale / MetatraderSpread ridottiISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSegnali di tradingISCRIVITI
Numerose azioniConti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

si tratta dei broker migliori, registrati in Consob e con licenza dunque sicuri.

Azioni Fineco: dati societari

Vediamo un identikit di Fineco Bank (FBK).

Settore industriale

FinecoBank Banca Fineco SpA è una banca multicanale che opera in questi settori:

  • Banking
  • Intermediazione
  • Investimenti

Tra i servizi principali troviamo ovviamente quelli bancari, ma anche trading e di investimento, su piattaforme transazionali e di consulenza sviluppate con tecnologie proprietarie e integrate con una rete di consulenti finanziari in Italia.

La Società è aaltresì specializzata nell’intermediazione europea e nel private banking italiano, con una gamma di servizi di consulenza personalizzati.

I due mercati in cui opera sono Italia e Regno Unito, con un’offerta focalizzata su servizi di intermediazione e servizi bancari.

E’ diventato uno dei più importanti player nel Private Banking in Italia, con servizi di consulenza altamente personalizzati.

Contatti

  • Indirizzo sede principale: Piazza Durante, 11 – 20131 MILANO – ItaliaSede
  • Sito web: http://www.fineco.it

Management

  • Presidente: Mangiagalli Marco
  • Amministratore Delegato: Foti Alessandro Marco
  • Paolo Di Grazia: Vice Direttore Generale e Responsabile Global Business
  • Fabio Milanesi: Vice Direttore Generale It, Operations, Customer Care

Utili e ricavi

Finecobank ha archiviato un 2020 con i principali parametri economico-finanziari in netto rialzo. L’anno che è stato funesto anche per i mercati finanziari, per i motivi che conosciamo, ha invece visto la banca registrare ricavi in crescita del 17,9% a quota 775,8 milioni di euro.

Un risultato ottenuto, per stessa ammissione del gruppo bancario, soprattutto grazie al contributo positivo delle commissioni nette e del risultato di negoziazione, coperture e fair value.

Il margine di interesse è sceso del 3,8% a 270,7 milioni di euro, mentre le commissioni nette hanno raggiunto i 404,3 milioni di euro, con un incremento del 24,3%.

Il risultato di negoziazione, coperture e fair value è raddoppiato (+103,7%) a 97,2 milioni nel 2020 (+103,7% anno su anno), favorito principalmente dal contributo relativo all’area Brokerage (87,4 milioni, +111,5%).

In forte rialzo anche l’utile lordo, attestatosi a 462,5 milioni (19,7%), mentre l‘utile netto ha toccato un nuovo record pari a 324,5 milioni, in aumento del 19,2%.

Prendendo in considerazione solo il quarto trimestre, Fineco ha registrato ricavi per a 181,6 milioni di euro (-2,9% rispetto ai tre mesi precedenti e in rialzo del 7,6% su base annua), mentre il margine di interesse è calato del 7% su base trimestrale (-8,4% a/a) a 63,9.

Le commissioni nette hanno raggiunto i 96,7 milioni, in flessione dell’1,2% rispetto al trimestre precedente e in rialzo del 17,5% rispetto all’anno precedente.

L’utile lordo del trimestre è stato pari a 112,2 milioni, in salita del 23,7% su base trimestrale e del 10,7% su base annua, mentre l’utile netto del trimestre si è attestato a 78,2 milioni, in rialzo rispettivamente del 19,7% e del 9,3%.

Al 31 dicembre 2020, il patrimonio netto contabile consolidato era di 1,687 miliardi, in aumento di 66,7 milioni rispetto al 30 settembre 2020 e di 304,6 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2019. “La banca conferma la sua solidità patrimoniale con un CET1 ratio al 28,56% al 31 dicembre 2020 (comprensivo anche dell’ammontare del dividendo 2019 revocato dal cda del 6 aprile 2020) rispetto al 24,19% al 31 dicembre 2019 riesposto (18,12% era il dato riportato nel Bilancio 2019 approvato dal cda l’11 febbraio 2020)”, evidenzia la nota del gruppo.

In attesa dei dati definitivi del 2021, il Ceo Foti aveva già auspicato a metà anno risultati molto positivi per lo scorso anno.

Una strategia vincente è stato il contenimento dell’effetto del peggioramento del contesto dei tassi di interesse grazie al regolare deflusso del portafoglio obbligazionario e del portafoglio prestiti della banca, beneficiando del tiering della BCE e delle aste Tltro, e allargando l’ambito degli investimenti a governi non UE senza modificare la politica di investimento, aumentando il profilo di rischio.

Foti ha inoltre indicato che l’attività di trading è prevedibile che rimanga forte, mentre i ricavi sono previsti “robusti e di alta qualita, con una componente depositi inferiore”.

Infine, Foti si dice convinto che Fineco avrà all’interno del capitale di HI-MTF. Una presenza paritaria rispetto agli altri soci, in un contesto che vede una forte evoluzione dei mercati finanziari nazionali.

Dove comprare azioni Fineco

Visto un quadro generale di Fineco Bank, vediamo dove comprare le sue azioni.

Comprare azioni Fineco con eToro

Ecco un quadro riepilogativo di eToro:

  • Deposito minimo: 50 euro
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Servizi principali: Copy trading, Social trading, Smart Portfolios, eToroX
  • Spread e commissioni: broker spread-only con commissioni difficilmente battibili
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA

Ecco un esempio di acquisto di azioni Fineco con eToro:

Comprare azioni Fineco su eToro
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare azioni Fineco con Capital.com

Ciò invece è un breve elenco di cosa offre il broker Capital.com:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Conto demo: 10mila euro virtuali
  • Servizi principali: +70 indicatori ed oscillatori di trading, app Investmate, intelligenza artificiale
  • Spread e commissioni: broker spread-only con commissioni più basse della media del mercato
  • Licenze: CySEC, ASIC, FCA
Puoi registrarti gratuitamente su Capital.com cliccando qui.
79.17% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare azioni Fineco con XTB

Vediamo le caratteristiche principali del broker XTB:

  • Deposito minimo: non c’è, si può depositare quanto si vuole
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Servizi principali: trading rapido, assistenza clienti imbattibile, chiusura gruppi di ordini
  • Spread e commissioni: spread-only, commissioni basse
  • Licenze: FCA, KNF, CySec, Banque de France, BaFin, CNMV, Banca Nazionale della Repubblica Ceca, Banca Nazionale della Repubblica Slovacca, CMVM, CMB, Romania ASF, Banco Central de Uruguay
Per iscriverti su XTB clicca qui.
72% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Conviene investire in azioni Fineco?

Nei suoi 5 anni di esistenza, le azioni Fineco hanno registrato un costante ma lento rialzo nel primo triennio, scontratosi poi purtroppo con l’esplosione della Pandemia.

Il trend è poi ripreso, passando da 7 euro di marzo 2020 a 17 euro a novembre. Poi una leggera flessione di fine anno, aprendo il nuovo anno intorno ai 15 euro.

I fondamentali della società sono piuttosto solidi e hanno retto allo tsunami che ha travolto i mercati finanziari. Così come il titolo ha una tendenza al rialzo, pur con qualche caduta naturale tutto sommato mai particolarmente drammatica.

Fineco Bank è quindi un titolo interessante da tenere nel proprio portafoglio, con una discreta vivacità e buone prospettive future.

Grafico azioni Fineco in tempo reale

Qui potete controllare l’andamento delle azioni Fineco in tempo reale:

Competitors di Fineco Bank

Vediamo quali sono le principali concorrenti di Fineco Bank da tener presente nella propria analisi fondamentale.

Unicredit

UniCredit è un gruppo bancario internazionale, con sede a Milano. Ma dispone di una vasta rete internazionale di uffici rappresentativi e filiali in altri 18 paesi nel mondo. Oltre ad essere quotata nell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano, è anche quotata nel Dax della borsa di Francoforte. Avendo una radicata presenza in Germania.

Per quasi 10 anni aveva investito proprio in Fineco bank.

Ubi Banca

UBI Banca – Unione di Banche Italiane S.p.A. è stata una banca italiana con sede a Bergamo che, a partire dal 5 agosto 2020, in seguito al successo dell’OPAS, è divenuta parte del gruppo bancario Intesa Sanpaolo.

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è un istituto bancario italiano attivo dal 1º gennaio 2007, nato dalla fusione tra Sanpaolo IMI e Banca Intesa. Ha sede legale e amministrativa nella città di Torino e sede secondaria nella città di Milano. Le sue origini risalgono al 1563 con la fondazione dell’Istituto Bancario San Paolo di Torino.

BPM

Il Gruppo Banca Popolare di Milano S.c.r.l. è stato l’ottavo gruppo bancario in Italia per capitalizzazione – il quinto tra gli istituti popolari – fino al 1º gennaio 2017, quando si è fuso con il Banco Popolare per costituire il Banco BPM.

ING

ING Groep N.V., conosciuto anche come ING Group, è un gruppo bancario olandese. ING è la sigla di Internationale Nederlanden Groep. È quotato al New York Stock Exchange ed all’Euronext.

BNP

BNP Paribas è un gruppo di credito operante nei servizi finanziari e una delle 6 banche più solide al mondo secondo la valutazione della società di rating Standard & Poor’s. Il Gruppo è presente in Europa in quattro mercati domestici attraverso la banca retail: Belgio, Francia, Italia e Lussemburgo.

BNL

Banca Nazionale del Lavoro è uno dei maggiori gruppi bancari italiani con circa 2,5 milioni di clienti privati, 130.000 tra piccole imprese e professionisti ed oltre 33.000 tra imprese ed enti. Fondata nel 1913, la banca è passata sotto il controllo del gruppo francese BNP Paribas nel 2006.

Previsioni Fineco 2022-2025

Non è possibile fare previsioni accurate sul titolo. Fate le vostre ricerche e valutazioni personali. Ecco alcuni dati aggiornati sul titolo.

E’ possibile però consultare l’andamento del titolo, ecco i dati aggiornati:

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Comprare azioni Fineco: le FAQ

Chi è FinecoBank?

FinecoBank S.p.A. è una banca diretta multicanale indipendente che offre, in unico conto, servizi di banking, credit, trading e investimento.
E’ leader in Europa nel brokerage e dispone di una delle maggiori reti di consulenti finanziari nel nostro paese.
Nata nel 1982 con un nome diverso: GI-FIN S.r.l., diventando presto una S.P.A., Ha visto la propria svolta alla fine degli anni ‘90. Quando ha lanciato i servizi che la caratterizzano oggi.
Nel 2008 è stata rilevata da Unicredit, che però nel 2017 è uscita dall’investimento.

Conviene comprare azioni FinecoBank?

Il titolo si caratterizza per una tendenza al rialzo, scalfita solo brevemente dall’esplosione della Pandemia.
Per i prossimi anni si prevede un cauto ottimismo da parte degli analisti.

Dove comprare azioni FinecoBank?

Ti consigliamo di farlo su broker regolamentati e con costi contenuti. Come eToro e Capital.com.

Comprare azioni Fineco

Conclusioni

I titoli azionari del settore bancario sono un must per il portafoglio degli investitori. Le banche generalmente non sono un asset particolarmente volatile, sebbene tutto dipenda dal loro operato in termini di acquisizioni di altre banche, crisi finanziarie, scandali, ecc.

Il titolo Fineco Bank (FBK) ha mostrato una buona vivacità nei suoi primi 5 anni di vita, con una tendenza al rialzo.

Se intendi investire sulle azioni Fineco, puoi puntare su broker regolamentati e con costi contenuti.

Ad esempio è fondamentale iniziare dalle piattaforme che offrono demo gratuite. Vi segnaiamo i link ufficiali mediati dal nostro server in modo da garantirvi iscrizione e accesso sicuri:

Sono le piattaforme più usate in Italia, con conti gratuiti demo senza alcuna limitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here