Comprare azioni Procter & Gamble (PG): come investire [2022]

Sotto il marchio Procter & Gamble (PG) rientrano diversi marchi noti per la cura dell’igiene personale e della casa. Ma è anche una società quotata in Borsa, quindi può rivelarsi un asset interessante per il trading online.

In questa guida completa su come comprare azioni Procter & Gamble (PG) vedremo dunque come fare, conoscendo anche meglio questa società e come farlo tramite il trading online. La strada migliore per investire sulle azioni e sfruttare gli andamenti sia al rialzo che al ribasso.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter essere "copiare" le operazioni dei trader che guadagnano di più. Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Azioni Procter & Gamble: chi è

P&G è stata fondata nel 1837 da due europei emigrati negli Stati Uniti: William Procter (1801-1884), un candelaio inglese, e James Gamble (1803-1891), un saponiere irlandese. Il suo nome deriva appunto dalla combinazione dei loro rispettivi cognomi.

Dopo la sua fondazione, l’impresa è ampiamente cresciuta nel mercato dei beni di largo consumo. Il suo marketing è orientato esclusivamente sulle singole marche, quindi il nome della Holding che ne è a capo resta sempre nell’ombra. La società ha sempre puntato alla pubblicità radiofonica e televisiva.

Procter & Gamble ha anche prodotto serie radiofoniche, di qui la nascita del termine Soap opera. La produzione più longeva non solo della P&G, ma di tutta la storia degli sceneggiati, è Sentieri. Partita il 25 gennaio 1937 e che ha superato le 15 000 puntate. Un grande successo anche in Italia, chiusa poi definitivamente nel 2009.

Pur esistendo già da circa 50 anni prima, è da metà anni ‘80 che Procter & Gamble si espande notevolmente in più settori e in Europa:

  1. 1985: P&G allarga il suo settore benessere e cura del corpo con l’acquisto della Richardson-Vicks. Tra le marche più conosciute si ricordano i prodotti per il raffreddore Vicks, la crema per il viso Oil of Olaz o lo shampoo per capelli Pantene
  2. 1989: P&G entra a far parte delle categorie cosmetica e profumi con l’acquisto dell’azienda Noxell. Marche conosciute sono CoverGirls e Noxzema.
  3. 1990: P&G acquista i diritti di marca per la linea profumi, dopobarba, deodoranti e cura del viso Old Spice della Shulton Company. Già esistente dal 1938
  4. 1991: P&G acquista le imprese Ellen Betrix e Max Factor, rinforzando così la sua posizione nel settore cosmetico
  5. 1994: P&G entra a far parte del settore cartaceo europeo con l’acquisto dell’impresa tedesca VP Schickedanz. Nota per il marchio Tempo
  6. 1997: P&G si espande nel settore igiene attraverso l’acquisto della Tambrands, nota soprattutto per la produzione dei Tampax
  7. 1999: P&G acquisisce l’impresa Iams per 2,05 miliardi di dollari (fino ad allora la più grande acquisizione della P&G), estendendo così il proprio portafoglio nel settore cibi per gli animali. Attività poi ceduta a Mars negli Usa e a Spectrum Brands in Europa nel 2014
  8. 2001: P&G acquisisce per 4,95 miliardi di dollari l’impresa Clairol, una branca aziendale della Bristol-Myers Squibb specializzata in cura e colorazione dei capelli
  9. 2003: il marchio acquista l’81% di Wella per 6,5 miliardi di euro. Al settembre 2005 assume il 95% delle azioni
  10. 2005: P&G acquista la nota marca di lamette Gillette per un valore di transazione di circa 57 miliardi di dollari. Grazie a questa operazione, è diventato il secondo gruppo di beni di consumo al mondo, preceduto solo dal gruppo Nestlé

Nel nostro Paese, Procter & Gamble Italia ha sede legale a Roma, ma negli anni ha messo in atto una forte politica di disinvestimento.

L’azienda ha infatti ceduto vari marchi ed unità produttive.

Nel giro di pochi anni l’azienda ha inoltre chiuso tutte le attività di ricerca che si svolgevano a Roma e a Sambuceto di San Giovanni Teatino (CH). I quali insieme contavano circa 300 ricercatori.

❓Chi èMultinazionale americana proprietaria di molti marchi famosi per la cura dell’igiene personale e della casa.
🇨🇭 SettoreFarmaceutico
👍 SedeCincinnati negli Stati Uniti
💻 QuotazioneBorsa di New York
👍 TickerPG
🥇Migliore piattaforma per investire in BorsaeToro
🥇Miglior broker con formazioneCapital.com

Piattaforme per investire in azioni Procter & Gamble

Se vi interessa l’investimento in azioni potete utilizzare una di queste piattaforme regolamentate:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Copy trading su azioniCommissioni basseISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSegnali di tradingISCRIVITI
Numerose azioniConti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

si tratta dei broker migliori, registrati in Consob e con licenza dunque sicuri.

Procter & Gamble: dati societari

Vediamo i principali dati societari di Procter & Gamble:

Contatti

  • Indirizzo: Cincinnati, OH 45202-3315, United States
  • Telefono: +1-513-9831100
  • Fax: 513-9834381
  • Sito web ufficiale: us.pg.com

Management:

  • Angela Rose Fick Braly, età 60, dal 2009 Independent Director
  • W. James McNerney, età 72, dal 2003 Lead Independent Director
  • Patricia A. Woertz, età 68, dal 2008 Independent Director
  • Francis S. Blake , età 72, dal 2015 Independent Director
  • Nelson Peltz, età 78, dal 2018 Independent Director
  • Terry J. Lundgren, età 69, dal 2013 Independent Director
  • Margaret Cushing Whitman, età 65, dal 2011 Independent Director
  • Christine Mary McCarthy, età 66, dal 2019 Independent Director
  • Christopher J. Kempczinski, età 52, dal 2021 Independent Director
  • Amy L. Chang, età 44, dal 2017 Independent Director
  • Joseph Jimenez, età 61, dal 2018 Independent Director
  • Bertrand Marc Allen, età 47, dal 2021 Independent Director
  • Debra L. Lee, età 66, dal 2020 Independent Director
  • David S. Taylor, età 63, dal 2003 Executive Chairman of the Board
  • Jon R. Moeller, età 57, dal 2007 President, CEO & Vice Chairman

Settore industriale

Grazie alle acquisizioni succitate ed altre minori, P&G opera nei seguenti settori:

  • Health, Baby & Family Care GBU (cura terapeutica, per bambini e dell’igiene)
  • Household Care GBU (cura dei tessuti, della casa, snacks e caffè)
  • Beauty Care GBU (cura della bellezza, compresi prodotti per l’igiene femminile e profumi)
  • Global Operations (MDO, GBS e altre funzioni)

Procter & Gamble (PG): ricavi e utile netto

Procter & Gamble ha registrato ricavi e utili migliori delle previsioni per il periodo aprile-giugno (Q3), complici gli aumenti dei prezzi e la forte domanda per i suoi prodotti di bellezza bio e per i marchi di skincare SK-II e Olay.

Questi ultimi hanno permesso di raggiungere una crescita organica delle vendite del 7%, la più importante per il colosso negli ultimi tredici anni.

Non è mancata però una perdita netta di circa 5,24 miliardi di dollari (circa 4,74 miliardi di euro) per il trimestre chiuso al 30 giugno, a causa di una svalutazione di 8 miliardi di dollari su Gillette, il marchio leader mondiale per i prodotti per la rasatura. Da ricercare principalmente nelle fluttuazioni dei tassi di cambio, nell’aumento della concorrenza negli ultimi tre anni e nelle nuove tendenze riguardo la barba.

Il gruppo statunitense ha realizzato un fatturato in aumento del 3,6%, a 17,09 miliardi di dollari, superando le stime di 16,86 miliardi. E’ stato anche esso costretto ad aumentare i prezzi di molti prodotti a fronte dell’aumento dei costi di trasporto e dei prezzi delle materie prime.

Comprare azioni Procter & Gamble: i migliori broker

Sei interessato a comprare azioni Procter & Gamble? Basta seguire un processo semplice che consente di acquistare il titolo di questa azienda

Partiamo innanzitutto dalla scelta del broker online come primo passo. Vediamo quali sono i migliori broker per il trading CFD sulle azioni Procter & Gamble (PG):

eToro

Vediamo le principali caratteristiche di eToro:

  • Deposito minimo: 50 euro
  • Licenze: CySEC, FCA, Consob e Asic
  • Servizi disponibili: copy trading, social trading, cryptoportfolios, eToroX
  • Conto demo: 100mila euro virtuali
  • Commissioni e spread: inferiori alla media del mercato
Per investire in azioni con eToro clicca qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Capital.com

Il broker Capital.com presenta le seguenti caratteristiche:

  • Deposito minimo: 20 euro
  • Licenze: CySEC, Consob e FCA
  • Servizi disponibili: intelligenza artificiale, app investimate, +70 indicatori ed oscillatori di trading
  • Conto demo: 1.000 euro virtuali
  • Commissioni e spread: più bassi della concorrenza
Puoi aprire il tuo conto demo con Capital.com da qui.

FP Markets

Vediamo infine cosa offre la piattaforma di trading online FP Markets:

  • Deposito minimo: 100 euro
  • Licenze: CySEC, FCA, ASIC, CNMV, BaFIN, Consob
  • Servizi disponibili: server NY4, portale trader, customer care 24×5
  • Conto demo: da richiedere
  • Commissioni e spread: estremamente competitivi
Iscriviti su FP Markets cliccando qui.

Grafico azioni Procter & Gamble in tempo reale

Vediamo il grafico della quotazione in tempo reale delle azioni Procter & Gamble:

Modello di Business di Procter & Gamble

Procter and Gamble ha stretto una partnership con reti televisive e stazioni radiofoniche al fine di scambiare sponsorizzazioni o finanziamenti per la produzione di contenuti di intrattenimento, visibilità e opportunità di pubblicità per i propri prodotti. Fino ad oggi, P&G è impegnata in questo settore, tramite la sua controllata P&G Entertainment.

Avviando il loro concetto Connect + Develop, Procter and Gamble invita le persone a presentare le loro idee innovative. Secondo il loro sito web, “La collaborazione esterna gioca un ruolo chiave in quasi il 50 percento dei prodotti P&G. Collaboriamo da generazioni con partner esterni, ma l’importanza di queste alleanze non è mai stata così grande”. Attraverso questo approccio, l’azienda sta esplorando soluzioni e innovazioni nel packaging, nel design, nei modelli di marketing, nei metodi di ricerca, nell’ingegneria, nella tecnologia, ecc.

Procter and Gamble si concentra su un approccio ecosistemico per sviluppare innovazioni provenienti dall’esterno, sfruttando la sua competenza principale interna di sviluppare innovazioni e trasformarle in marchi globali. In questo approccio, può realizzare economie di scala.

La società si è anche impegnata a livello sociale per le persone che non possono permettersi prodotti più costosi, lanciando linee a prezzi contenuti.

Procter and Gamble adotta un approccio alla base della piramide nel rivolgersi ai clienti a basso reddito nei paesi in via di sviluppo. Un esempio sono le confezioni monouso di shampoo, vendute a pochi centesimi, che vengono acquistate dai clienti su richiesta dai negozi locali.

Ha dotato la propria catena di approvvigionamento di sensori RFID in modo completo. I sensori forniscono accesso ai dati in tempo reale e possibilità di tracciamento, ottimizzando la catena di approvvigionamento di P&G.

L’azienda possiede una serie di marchi iconici e famosi, dai detersivi e detergenti per il bucato, ai prodotti per la cura e la bellezza. Alcuni dei nomi più popolari e conosciuti includono:

  • Tide, Bounce, and Downy
  • Pampers
  • Bounty and Charmin
  • Always
  • Gillette and Venus
  • Head & Shoulders
  • Dawn and Febreeze
  • Crest and Oral-B
  • Vicks
  • Olay

Oltre alla pubblicità capillare e al coinvolgimento degli utenti finali nella realizzazione e nell’accorgimento dei prodotti, un altro punto di forza è la diversificazione dei settori commerciali in cui è coinvolta. Come:

• Health, Baby & Family Care GBU (cura terapeutica, per bambini e dell’igiene)

• Household Care GBU (cura dei tessuti, della casa, snacks e caffè)

• Beauty Care GBU (cura della bellezza, compresi prodotti per l’igiene femminile e profumi)

• Global Operations (MDO, GBS e altre funzioni)

Competitors di Procter & Gamble

Vediamo i principali concorrenti di P&G che dovresti tenere d’occhio nella tua analisi fondamentale:

  • Johnson & Johnson
  • Unilever
  • Colgate-Palmolive
  • Estee Lauder
  • Revlon
  • Henkel
  • Clorox

Previsioni azioni Procter & Gamble 2021-2025

Le azioni P&G hanno sicuramente risentito della Pandemia, ma in modo meno sensibile di altri. Hanno resistito al primo impatto del 20 febbraio 2020, passando da 126,70 USD a 102,43 USD il 20 marzo. Nel mezzo, era riuscita anche in una ripresa del titolo ad inizio marzo.

Poi il deciso rialzo, toccando un nuovo massimo storico sfiorando i 145 dollari a fine novembre 2020. Poi una nuova flessione, tornando stabilmente sopra i 140 dollari verso fine luglio 2021.

Come visto, i dati di bilancio di procter e gamble sono tornati positivi nel 2021, a parte per il settore rasatura, considerando l’alta competizione che sta pagando il marchio Gilette.

Il consolidamento del titolo in atto e la sua forza stabilita nella diversificazione dei prodotti, dovrebbe consentire un ottimo andamento anche per il 2022.

Quanto ai prossimi anni, occorrerà verificare se P&G si spingerà verso nuove acquisizioni di altri marchi o se sarà costretta a venderne alcuni.

Non dimentichiamoci poi che nel corso della propria storia, Procter & Gamble ha spesso registrato criticità e controversie. Fattori che danno vita a notizie rispetto alle quali la borsa non resta indifferente.

Sulla scia di quanto accaduto nella sua storia in Borsa, che ha registrato diversi rialzi ciclici, ipotizziamo i seguenti Target price:

  • 2021: 145 USD
  • 2022: 155 USD
  • 2023: 170 USD
  • 2024: 180 USD
  • 2025: 200 USD

Azioni Procter & Gamble: le FAQ

Cos’è P&G?

Si tratta di una multinazionale americana proprietaria di molti marchi famosi per la cura dell’igiene personale e della casa.

Conviene investire sulle azioni Procter & Gamble?

Dall’alto della sua ampia diversificazione, strategia di marketing e coinvolgimento dei clienti nella definizione dei prodotti, P&G ha retto bene alla pandemia, stabilendo anche nuovi massimi storici.
Per il futuro, il titolo dovrebbe proseguire al rialzo. Ma occhio alla concorrenza e alle controversie che di tanto in tanto emergono.

Dove fare trading CFD sulle azioni Procter & Gamble?

Puoi provare con broker come eToro e Capital.com.

Comprare azioni Procter & Gamble - Riepilogo

Conclusioni

P&G è stata fondata nel 1837. A partire dagli anni ‘80 del secolo scorso, è ampiamente cresciuta nel mercato dei beni di largo consumo acquisendo molti marchi.

Il suo marketing è orientato esclusivamente sulle singole marche, quindi il nome della Holding che ne è a capo resta sempre nell’ombra. Investe molto anche negli sceneggiati, da qui il nome soap opera. Inoltre, coinvolge molto gli utenti finali nella definizione dei prodotti da immettere sul mercato.

Per il futuro, il titolo Procter & Gamble (PG) dovrebbe proseguire al rialzo. Ma occhio alla concorrenza e alle controversie che di tanto in tanto emergono.

Puoi provare con broker che offrono conti demo gratuiti.

Ad esempio è fondamentale iniziare dalle piattaforme che offrono demo gratuite. Vi segnaiamo i link ufficiali mediati dal nostro server in modo da garantirvi iscrizione e accesso sicuri:

Sono le piattaforme più usate in Italia, con conti gratuiti demo senza alcuna limitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here