Allerta truffe: Bitcoin Rush e il trading automatico

Bitcoin Rush è il nome di un progetto che promette di far guadagnare cifre molto elevate ai suoi aderenti, grazie alla possibilità di investire su un software che da trading di Bitcoin in automatico. Il software, secondo i suoi promotori, sarebbe in grado di assicurare profitti importanti grazie all’intelligenza artificiale. Qui vogliamo mettere in guardia tutti i nostri lettori, in quanto si tratta di una truffa (e per la verità della copia di molte altre truffe analoghe).

Ci interessa spiegare, per rendere più informati gli investitori, il modo in cui queste truffe lavorano e come sia possibile riconoscerle già ad un primo sguardo. Inoltre menzioneremo quali alternative esistono per fare trading di criptovalute in modo legittimo, utilizzando delle piattaforme a norma di legge ed autorizzate a svolgere la loro attività dalla Consob.

Piattaforme certificate per fare trading sul Bitcoin

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
ForexTBSpread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Un banale schema Ponzi

Bitcoin Rush attrae i suoi clienti promettendo guadagni molto elevati. Solitamente sfrutta video di grandi personalità che parlano di Bitcoin, fingendo che in qualche modo questo progetto sia realmente connesso alle crypto. In realtà non c’è nulla di vero: i primi aderenti ricevono sul wallet dei guadagni fittizi, che poi non potranno realmente prelevare. Qualcuno riesce a prelevarli realmente, ma soltanto perché viene pagato con i soldi degli investitori che entrano dopo di lui all’interno di questo schema.

In questo modo Bitcoin Rush crea l’illusione di un guadagno, di essere un’azienda illuminata che è riuscita a decrittare i mercati finanziari e a portare un mezzo facile per tutti con cui guadagnare denaro senza fare nulla. Di per sé basterebbero queste promesse a rendere subito evidente la truffa, che è simile a Bitcoin Trend App e molte altre realtà illegittime nate negli ultimi anni. Una volta che la voce incomincia a circolare, molte persone investono e l’azienda raccoglie capitali. Quando le iscrizioni diminuiscono, tutto il team del progetto sparisce spartendosi il bottino.

Fermare questo tipo di attività illegale non è affatto semplice, perché in molti casi gli autori si tutelano attraverso complicati software che celano la posizione da cui si connettono ad internet. Spesso vendono i loro servizi su mercati diversi da quello in cui sono nati, rendendo necessaria un’indagine internazionale che inevitabilmente necessita di anni per essere portata a termine. Quando le forze dell’ordine riescono a identificare i responsabili, ormai è tardi: questi sono già scomparsi insieme ai risparmi delle persone che avevano creduto in loro. Fare perdere le proprie tracce è ancora possibile nel mondo di oggi, specialmente nelle nazioni più povere dove esiste un grande mercato nero dei documenti falsificati.

Come riconoscere le truffe legate alle criptovalute

Basta poco per evitare di finire nella rete di qualche truffatore. Prima di tutto dobbiamo ricordare che il trading profittevole fatto in automatico non esiste, per cui ogni progetto che parli direttamente o indirettamente di un sistema del genere va escluso a priori. Inoltre le società che si occupano di raccogliere il risparmio degli investitori e di investirlo devono essere regolamentate in uno dei Paesi dell’Unione Europea; una volta ottenuta la regolamentazione è ancora necessario che la Consob rilasci l’autorizzazione ad operare in Italia.

Se manca l’autorizzazione della Consob è molto meglio stare alla larga da qualsiasi società di investimenti, tanto online quanto offline. Per non parlare di quanto sia assurda la promessa di guadagni facili, sicuri e veloci. Nessuna società di investimenti seria, nemmeno la migliore al mondo, promette ai suoi clienti un profitto sicuro. La prima regola dell’investire è che il rischio è sempre proporzionale al potenziale profitto, senza eccezioni.

L’alternativa raccomandata: eToro

Se hai deciso di investire in criptovalute, ma non ti senti così preparato da poter gestire tu stesso gli investimenti, puoi risolvere scegliendo eToro. Si tratta di un broker regolamentato dalla CySec che ha ottenuto ormai da diversi anni l’autorizzazione della Consob. Questo broker ti permette di aprire un conto, fare un deposito e scegliere tu come investire sulle criptovalute. Potrai farlo in prima persona, oppure scegliere di copiare in automatico un altro trader.

In questo caso non stiamo parlando di trading automatico, ma di copy trading. Sulla piattaforma di eToro potrai consultare tutti i trader registrati, conoscere il loro rendimento nel corso del tempo e capire se il loro stile di trading sia allineato al tuo. A quel punto potrai distribuire le tue risorse sui trader che più ti interessano, ed eToro farà in modo che le loro posizioni vengano automaticamente copiate sul tuo account. Non c’è garanzia di guadagnare, perché un bravo trader può sempre sbagliare, ma sulla piattaforma si trovano degli speculatori molto in gamba su cui la nostra stessa redazione ha investito.

Puoi accedere ad eToro e provare le sue funzionalità anche senza correre rischi. Esiste infatti la possibilità di aprire un conto demo. Si tratta di un account di prova su cui il broker ti accrediterà del denaro virtuale, che potrai utilizzare per provare a fare investimenti e copiare altri trader. In questo modo potrai prendere dimestichezza con la piattaforma e fare un deposito vero e proprio solo quando ti senti pronto.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net