Diventare trader: regole per diventare un investitore di successo [2021]

La professione del trader è sempre stata considerata molto allettante, forse anche a causa di film o serie TV che si sviluppano nell’ambiente della finanza.

Tuttavia il tenore di vita mostrato sul grande schermo, con personaggi che guadagnano milioni di dollari dopo aver studiato pochi indici di borsa, è un aspetto minimo di questa professione. Cosa fa il trader per guadagnare cifre così elevate è sempre stato un mistero, ma in questo articolo cercheremo di capire come intraprendere il percorso per diventare trader professionista, quali sono gli studi da seguire, ma non solo.

Infatti oltre a intraprendere il giusto percorso di studi sono necessarie attitudine e fiuto per gli affari. Vediamo quindi di capire cosa studiare, quanto guadagna e di cosa si occupa un trader professionista.

La soluzione migliore per fare trading online è ancora oggi quella delle le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter copiare le strategie dei migliori investitori o interi asset di mercato. Per saperne di più sul social trading di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Diventare trader: che vuol dire

Anche se nell’immaginario la sua figura è abbastanza delineata, nella realtà dei fatti il trader è un professionista. Come tale svolge diversi compiti, ma in generale si occupa di comprare e vendere, su mandato del proprio cliente, un determinato asset in base alle necessità.

Spesso si tende a fare confusione tra il mestiere del broker di borsa e il broker che eroga online servizi per fare trading, quindi attenzione a non cadere nell’errore. In ogni caso visto che il broker lavora per un cliente è ovvio che le preferenza d’acquisto o di vendita siano del mandante.

In ogni caso quello del trader è un mestiere estremamente dinamico, molto indicato quindi per chi è interessato alla finanza e vuole cimentarsi in nuove avventure. Ma ovviamente è necessario muoversi con attenzione, dopotutto il broker può lavorare il settori privati o per il reparto vendita di società o aziende.

Perciò è fondamentale conoscere il segmento di mercato in cui si lavora e il funzionamento degli strumenti su cui investirai. Proprio per questo risulta fondamentale avere delle ottime basi, che acquisirai sicuramente se seguirai un percorso di formazione autorizzato, come quelli offerti dalle piattaforme di trading online, o video-lezioni specifiche.

In ogni caso il fine ultimo dell’attività del trader è conseguire un guadagno dalle operazioni di vendita e di acquisto di un prodotto o strumento di trading.

Che significa ?Fare operazioni sui mercati per fare profitti tramite le attività di trading.
✅ E’ difficile?Adatto a tutti
👍 Cosa studiareBasi dei mercati trading / Analisi tecnica
👥 Come iniziareStudio / Formazione / Conti demo
🥇Miglior piattaforma per iniziareeToro
🥇Miglior broker con formazioneOBRinvest

Migliori piattaforme per iniziare

Di seguito un elenco delle migliori piattaforme per investire sui mercati:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI
Bonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Diventare trader professionista è possibile?

Diventare trader è per molti un sogno, un traguardo che significa guadagni facili e bella vita. Per altri, fortunatamente la maggioranza, è una legittima aspirazione, uno strumento per generare denaro nella piena consapevolezza delle difficoltà imposte dal mercato e dall’attività di investimento. Da un lato, un immaginario patinato; dall’altro, una sfida da vincere con l’impegno e la conoscenza.

E’ quasi superfluo dire che il pendolo della ragione pende verso la seconda categoria. Molto spesso il concetto stesso di trading viene travisato, magari per colpa di alcune campagne pubblicitarie un po’ troppo spinte. Alla base di questo fraintendimento, la scarsa consapevolezza di cosa significhi realmente diventare trader, del percorso da effettuare e delle sue asperità.

È bene, dunque, mettere le cose in chiaro, fare luce sugli aspetti più ambigui e fornire qualche consiglio utile per chiunque voglia intraprendere un’attività di trading.

Corsi per diventare trader professionista

Oggi come oggi sono presenti moltissimi corsi di trading professionali, disponibili direttamente online. Infatti, oltre alla possibilità di frequentare la scuola di trading o l’università, è possibile diventare un trader professionista anche con i corsi offerti dalle piattaforme di trading.

Visto il grande successo di questa professione, anche in Italia sono nate molte scuole di trading, che offrono una formazione specifica per principianti. Tuttavia, a differenza delle dai corso offerti dai broker online, le lezioni della scuola di trading non sono gratuite o individuali.

Al contrario le classi sono formate da molti studenti, aspetto che può essere positivo, visto che possono essere trattati diversi argomenti che singolarmente magari non si sarebbero affrontati.

Tendenzialmente però questo tipo di formazione è abbastanza dispersivo, motivo per cui è preferibile seguire dei corsi gratuiti o quelli offerti dalle piattaforme di trading autorizzate come OBRinvest.

Ad esempio OBRinvest ha attualmente il miglior corso di trading per principianti. Molto materiale formativo, ebook scaricabili e tanto altro.

Puoi accedere al materiale formativo di OBRinvest cliccando qui.
78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Infine, altro aspetto molto importante è informarsi sui docenti che terranno le lezioni, questo perché può capitare che a gestire i corsi non siano veri esperti ma semplici investitori. Perciò risulta fondamentale che chi spiega non sia un neofita, ma una persona del mestiere, un professionista che possa davvero aiutarti a studiare per diventare trader.

Corso di trading gratuito di OBRinvest

Più che un corso di trading vero e proprio, OBRinvest mette a disposizione un intero hub per l’apprendimento.

I contenuti sono numerosi e di diversi tipi. Troviamo una serie di ebook tematici molto interessanti, che spaziano dalle basi alle strategie avanzate, passando per l’analisi tecnica e fondamentale.

Troviamo un glossario completo, utile per chi vuole rapidamente conoscere il significato dei termini relativi al trading. Troviamo una sezione dedicata al calendario economico, alle notizie giornaliere, all’analisi e alle opinioni degli esperti.

Iscriviti subito su OBRinvest cliccando qui.
78,15% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Accademia del trading Plus500

Se invece hai deciso di avvicinarti al mondo degli investimenti e di diventare un trader di successo, sappi che puoi affidarti anche alla piattaforma di Plus500.

Questo broker online, oltre ad operare ed investire, permette ai suoi utenti di avvalersi di corsi e formazione, così da aumentare le probabilità di successo. Plus500 è una vera e propria eccellenza nel supporto formativo dei trader e mette a disposizione risorse e materiale didattico che ti aiuteranno a sviluppare le tue abilità.

Tra gli strumenti che potrai sfruttare per diventare trader di professione troverai delle video lezioni, ma anche slide e molto altro materiale.Inoltre questi corsi sono pratici, efficaci e dalla durata contenuta, il che li rende ideali per reperire le competenze fondamentali in breve tempo.

Senza considerare che possono essere consultati sia sul pc che su dispositivi mobili. Infine Plus500 mette a disposizione dei suoi utenti, e in modo totalmente gratuito, degli e-book dedicati alla formazione.

In alternativa è sempre possibile collegarsi al blog ufficiale di Plus500 per seguire corsi di aggiornamento e approfondimento sui mercati finanziari.

Iscriviti subito su Plus500 cliccando qui.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro.

eToro: diventare un Popular Investor

Tra le diverse piattaforme di trading che si possono trovare online solo alcune offrono formazione, corsi gratuiti o strumenti per diventare trader.

eToro è uno dei tanti broker online che, oltre ad essere autorizzato, permette di operare CFD, azioni o criptovalute.

Ma eToro offre anche la funzione di Copytrading, che consente di comunicare con altri utenti e pubblicare post su asset finanziari, analisi e molto altro ancora.

In un’ottica formativa questo broker è perfetto per i principianti, soprattutto perché si possono copiare le strategie di utenti esperti con un semplice click. Grazie a questo vantaggio anche chi non ha tempo o non ha abbastanza esperienza potrà creare e gestire un portafogli azionario.

Inoltre con il Copytrading guadagnano sia i principianti che i più esperti. Questo perché eToro ha un sistema di ricompense per chi riesce ad avere un determinato numero di copiatori.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Le regole fondamentali per diventare un trader

Per diventare trader professionista, come per qualsiasi altra professione, oltre al percorso di formazione servono delle competenze specifiche e delle attitudini personali.

In primo luogo se vuoi esercitare questa professione è indispensabile una conoscenza profonda dei mercati finanziari, sia dal punto di vista della struttura che da quello del funzionamento. Ovviamente qualsiasi percorso di formazione prevede delle sezioni, per così dire, istituzionali e che spiegano le meccaniche fondamentali dei mercati.

Allo stesso tempo però, approfondire le proprie conoscenze autonomamente, attingendo magari a libri o corsi specifici, può sicuramente risultare utile soprattutto in un ottica lavorativa. Detto questo un trader professionista che si rispetti deve avere anche una certo senso degli affari. Certo questa non è un’abilità obbligatoria, ma può garantire benefici ai clienti o al trader stesso.

Se vuoi diventare trader di successo poi dovrai avere delle competenze informatiche, fondamentali dal momento che questa professione richiede l’utilizzo di tecnologie e mezzi per la comunicazione digitale. Inoltre dovrai essere in grado di gestire sia un portafoglio clienti che attività finanziarie di vario genere.

Tra le soft skill che fa comodo avere in questo lavoro ci sono sicuramente flessibilità, problem solving e una buona capacità gestionale. Ma un dei tratti che contraddistingue davvero un broker di borsa è la capacità di operare in modo trasparente, utile ad avere anche un riconoscimento da parte della comunità e dei clienti.

Quanto guadagna un trader professionista?

Se hai deciso di diventare un trader professionista sicuramente ti starai chiedendo qual è lo stipendio per questa professione.

Tuttavia bisogna tenere presente che questo particolare mestiere non prevede uno stipendio fisso, ma varia da caso a caso. In generale però possiamo dire che lo stipendio di un trader dipende dalla quantità di transazioni con profitto che esegue e i clienti con cui opera.

Infatti, nel caso di operazioni eseguite per terzi, il trader guadagnerà anche dagli accordi economici raggiunti con la sua clientela. In ogni caso ci sono trader che guadagnano cifre molto elevate mentre altri che, non riuscendo ad ingranare. Quindi anche se un trader lavora in ambienti diversi, il suo stipendio dipenderà sempre da:

  • portafoglio clienti
  • profitti degli investimenti
  • l’eventuale agenzia o la banca per cui lavora

È quindi facile immaginare quanto una buona formazione e la propria indole giochino un ruolo fondamentale. Questo non vale solo rispetto ai giusti investimenti, ma anche per trovare i clienti migliori.

In ogni caso lo stipendio cambia ad esempio se il portafogli azionario è piccolo, dato che le commissioni saranno inferiori. Devi poi tenere conto degli investimenti autonomi, ovvero quelli personali, che ovviamente incidono sul fatturato. Perciò anche se non si può fare una stima precisa possiamo dire che ci sono alcuni trader che guadagnano piuttosto bene dai loro investimenti.

Psicologia del trading

Un aspetto molto importante, e che non va sottovalutato quando si decide di intraprendere la strada del trader professionista è la psicologia del trading. Questo argomento viene spesso trascurato dai trader, i quali si rendono conto solo a giochi fatti e dopo le prime pesanti perdite quanto sia deciso.

Tuttavia la verità è che la sfera psicologica va gestita con precisione, esattamente come gli altri aspetti del trading. In particolare può impedire di agire con lucidità. Del resto tutto gira intorno al concetto di “pressione”.

Il mercato è complesso, pone in essere dei rischi continui, nello specifico quello di perdere il denaro. Non è possibile sottrarsi a queste pressioni: fa parte della natura umana provare paura di fronte al pericolo. E’ possibile, anzi doveroso, gestirle e mantenere intatta la capacità di analizzare e decidere.

Libri sul trading online

Come è possibile immaginare, anche quando parliamo di libri sul trading siamo davanti ad un’offerta estremamente alta. Infatti, esattamente come per i corsi di trading o i broker online, sono disponibili moltissime tipologie di testi sul trading.

Chiaramente alcuni volumi sono più adatti ad utenti esperti, mentre altri sono studiato per i principianti o per chi ha deciso di affacciarsi per la prima volta la trading. In ogni caso però, se volete diventare dei trader professionisti e di successo, non potete prescindere dallo studio, compreso quello dei manuali.

Dopotutto questa professione richieda, per necessità, di mantenersi sempre aggiornati, sia sugli strumenti che sull’andamento dei mercati. Perciò ecco alcuni dei titoli più famosi ed apprezzati da utenti e trader, ognuno con le sue caratteristiche e le sue specificità. Tra questi possiamo trovare:

  • Analisi tecnica dei mercati finanziari – a cura di Martin J. Pring. Si tratta di una delle guide più complete sul trading, che si rivela indispensabile per chi si affaccia per la prima volta al trading online. Il linguaggio è semplice e scorrevole, perfetto per chiarire bene i concetti fondamentali su cui basare tutta la vostra formazione.
  • Lo Zen e la Via del Trader Samurai – guida di Stefano Fanton che presenta un percorso rivolto all’efficienza e all’efficacia degli investimenti. In questo caso siamo davanti ad un testo leggermente più complesso, sicuramente più adatto a trader con esperienza. In questo testo è centrale l’approccio psicologico applicato al trading, esattamente come l’approccio tecnico.
  • La serie Market Wizards – veniamo infine ad una collana di libri dedicati al trading, che non possono assolutamente mancare nella libreria di un trader che si rispetti. Questa particolare serie di testi è stata curata da Jack Schwager e raccolgono interviste con i trader più importanti al mondo. Tuttavia, anche se questi libri sono decisamente curati, risentono del fatto che si focalizzano su un preciso momento nel tempo.va detto però che il loro valore è ora nel mostrare come alcuni dei migliori trader hanno iniziato, prima di ottenere il loro successo.

Competenze e studi da fare per diventare trader

Se vuoi sapere come diventare trader di successo, o professionista, bisogna partire dal presupposto che non esiste un protocollo di formazione da seguire obbligatoriamente.

Insomma potrai diventare trader senza laurea, frequentando una scuola di trading, un corso oppure con un percorso universitario specifico. In ogni caso però dovrai conoscere a fondo le basi del trading online e per farlo potrai affidarsi ad alcuni dei migliori trading online come eToro o OBRinvest che offrono risorse per la formazione o sistemi come il copytrading.

In alternativa sono disponibili corsi online e guide pratiche. Inoltre è bene leggere manuali e guide perché questa professione richiede di mantenersi in costante aggiornamento.

Diventare trader: le domande frequenti

Che lavoro fa il trader?

Il trader è un professionista che organizza ed esegue transazioni finanziarie per conto suo o di terze persone. Quindi agisce su una serie di asset diversi come azioni, forex, criptovalute o altri strumenti come immobili o assicurazioni.

Quanto guadagna un trader di successo?

Definire lo stipendio medio di un trader non è così semplice, anche perché vanno considerati diversi fattori. Alcuni di questi sono dimensioni del portafoglio che si gestisce, quantità di clienti, i profitti degli investimenti.

Naturalmente a seconda del mercato bisogna imparare a operare con le giuste strategie. Per fare un esempio se si opera con il Forex bisognerà operare con le strategie forex vincenti.

Come si diventa trader?

Se vuoi diventare trader potrai intraprendere un percorso universitario, che comprende materie come matematica, economia e finanza. In alternativa puoi seguire uno dei tanti corsi di formazione gratuiti offerti dalle piattaforme di trading come OBRInvest.

Diventare trader

Conclusioni

Diventare trader, come per molti altri aspetti del trading o degli investimenti, non è cosa facile. Certo spesso non siamo portati a pensare questo, soprattutto a causa di pubblicità o annunci piuttosto arditi.

Questo però non significa che sia un percorso proibitivo, anzi con impegno, studio e costanza potrete diventare trader professionisti. Per questo consigliamo di considerare prima un percorso di avvicinamento al trading, che possa darvi un’infarinatura, e poi un vero e proprio percorso formativo.

In ogni caso ricordate di spendere lo stesso impegno su teoria e pratica, poiché sono entrambi fondamentali per il lavoro del trader. Inoltre potete scegliere di appoggiarvi ad uno dei tanti broker online che, oltre ad offrire corsi e formazione, mettono a disposizione un conto demo per prendere dimestichezza con la piattaforma e l’asset di riferimento.

Ad esempio è fondamentale iniziare dalle piattaforme che offrono demo gratuite. Vi segnaiamo i link ufficiali mediati dal nostro server in modo da garantirvi iscrizione e accesso sicuri:

Sono le piattaforme più usate in Italia, con conti gratuiti demo senza alcuna limitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here