Forex trading: cos’è e come fare ad investire [Aggiornata 2021]

In questo articolo vi proponiamo una guida completa sul Forex trading. Partiamo con lo spiegare cos’è il Forex, cos’è il forex trading, come funziona, quali sono i migliori broker per farlo, le opinioni a riguardo, cos’è il forex trading demo. E altri temi a riguardo.

Conoscere questi aspetti è fondamentale se si vuole fare trading online. Un’attività che interessa sempre più persone per le incertezze economiche che attanagliano il nostro futuro. Oltre alla facilità indotta dalle nuove tecnologie.

Ma questo interesse crescente sta facendo aumentare anche le truffe sul forex trading. E scopo di questo articolo è proprio quello di mettervi in guardia.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sulle principali coppie forex. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Forex cos’è

Partiamo prima del mercato oggetto del trading online: il Forex. Il Forex è diventato il mercato più grande al mondo, movimentato oltre 6mila dollari statunitensi al giorno. Una cifra destinata a salire ancora, come sta facendo da 50 anni a questa parte.

Forex Trading

Infatti, il Foreign exchange è nato nel 1971 per sostituire gli ormai vetusti Bretton Woods. Istituiti a loro volta nel 1943 e andati a regime dopo la Seconda guerra mondiale. Per facilitare gli scambi commerciali tra gli Stati. Tuttavia, il Forex ha reso il mercato più libero e deregolamentato, sostituendo così il dollaro come unità di misura per gli scambi. Che a sua volta sostituì l’Oro coi Bretton Woods.

Sul Forex si incontrano le valute di tutti gli stati, anche se il cambio EUR/USD (Euro contro Dollaro statunitense) resta il più translato (quasi un terzo degli scambi totali). Seguito a debita distanza da EUR/GBP (Euro contro Sterlina britannica) e GBP/USD (Sterlina britannica scambiata con Dollaro statunitense. Fermi rispettivamente al 16 e 14 percento.

Oltre a queste 3 valute, altre molto importanti sono:

  • Dollaro canadese (CAD)
  • Yen giapponese (JPY)
  • Dollaro australiano (AUD)
  • Franco svizzero (CHF)

Occorre poi anche sapere che i cambi valutari si dividono in 3 famiglie:

  • Major
  • Secondarie
  • Esotiche

Nel primo caso, abbiamo sempre la presenza del Dollaro americano e le altre principali valute prima menzionate. Nel secondo caso, abbiamo queste ultime ma non il Dollaro. Nel terzo caso, abbiamo anche valute appartenenti a paesi stranieri, scambiate ora col Dollaro ora con le altre valute.

L’andamento tra le due valute determina il prezzo finale, va un po’ pensato, per semplificare ad un braccio di ferro tra due economie. Se una delle due va più male dell’altra, allora il prezzo tenderà ad aumentare verso il lato opposto (numeratore o denominatore).

Gli attori principali del Forex sono enti istituzionali e grandi investitori. Mentre i trader alle prime armi o che scommettono importi limitati sono detti trader retails e hanno un ruolo molto marginale.

Forex trading: cos’è

Cos’è il forex trading? E’ il trading online sul mercato Forex, mediante il quale si cerca di speculare sui cambi valutari operando tramite i Contract for difference. Contratti per differenza, di tipo derivato, che sanciranno un profitto o una perdita in base alla differenza di prezzo della coppia tra quando abbiamo sottoscritto il contratto e quando esso è andato a scadenza.

Il CFD consente di investire su tanti asset diversi (quindi anche criptovalute, azioni, indici azionari, materie prime, obbligazioni, etf), puntando sia al rialzo che al ribasso del prezzo di un asset e sfruttando le potenzialità della Leva finanziaria.

Per poter svolgere il forex trading occorre iscriversi ad un broker con regolare licenza, perché ciò vi metterà al riparo dalle tante truffe che ci sono in circolazione. Inoltre, vanno anche scelti broker con tanti servizi e costi bassi.

Migliori piattaforme forex

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
ForexTBSpread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Forex trading: le domande frequenti (FAQ)

Prima di proseguire con questa guida sul forex trading cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti:

Che cos’è il Forex Trading?

E’ l’attività di compravendita o negoziazione di valute che avviene sul mercato più grande del mondo, il mercato Forex. Tramite le piattaforme di trading online ed attraverso i Contratti per differenza (CFD) è possibile operare sull’andamento del prezzo dei cambi.

Il Forex è una truffa?

Assolutamente no. Il Forex è un mercato molto liquido e regolamentato in cui operano broker con licenza e milioni di trader in tutto il mondo che ogni giorno fanno operazioni.

Quali sono i migliori broker per fare trading Forex?

Sicuramente i broker CFD che sono regolamentati. Sono gli unici da utilizzare in quanto rappresentano il massimo della sicurezza per i clienti. Ad esempio broker come eToro o ForexTB sono molto sicuri e offrono condizioni interessanti.

Fare forex trading è difficile?

E’ difficile fare forex trading? Diciamo che non è semplice come certe truffe vogliono farvi credere. Dicendovi che vi basterà caricare il conto, pigiare sul bottone e nel giro di pochi giorni diventerete ricchi.

La realtà è ben diversa. Per investire nel forex trading occorre serietà, dedizione e tanta pazienza. Elaborare analisi tecniche e fondamentali molto dettagliate prima di prendere una decisione definitiva. Inoltre, per un po’ è meglio esercitarvi con il Conto demo che il broker vi mette a disposizione. Cerchiamo di capirne di più sulle due tipologie di analisi, mentre sul trading demo diremo in seguito.

Analisi tecnica sul Forex cos’è

Fare una analisi tecnica sul forex significa analizzare il mercato dal punto di vista quantitativo. Ossia, osservare attentamente l’andamento del prezzo dei cambi valutari nel tempo, mediante rappresentazione grafica in un determinato lasso di tempo.

I grafici a candela sono quelli più utilizzati e li usavano già gli antichi popoli giapponesi per analizzare l’andamento del prezzo del riso. Si chiamano “a candela” giacché formano un istogramma che rievoca la forma della comune candela.

Oltre al valutare graficamente l’andamento del prezzo di una coppia valutaria, vanno anche valutati attentamente le oscillazioni e i movimenti che compie nel tempo. E ciò è possibile farlo tramite oscillatori ed indicatori di trading, basati su formule matematiche.

Analisi fondamentale sul Forex cos’è

Se l’analisi tecnica è di tipo quantitativo, l’analisi fondamentale è di tipo qualitativo. Giacché non esaminiamo dei numeri relativi al valore del cambio, ma i fattori esterni al mercato che possono influenzarne l’andamento. Come:

Pil

Prodotto interno lordo degli stati che compongono un determinato cambio che ci interessa. Il Pil da un trentennio ha assunto un ruolo principale per misurare lo stato di salute dell’economia di un Paese, dato che si riferisce a tutti i prodotti e servizi realizzati all’interno di un’area geografica circoscritta.

Dati occupazione/disoccupazione

Si tratta del numero di persone, tradotto generalmente in percentuali, che lavorano o non lavorano in un determinato stato. Anche questo numero dà una indicazione importante su come sta andando l’economia di un paese, poiché determina la sua capacità di assorbire forza lavoro ma anche di offrirne.

Inflazione dei prezzi

Anche l’inflazione o la deflazione sono importanti perché ciò ha anche un peso sulle politiche monetarie di uno stato o di un organo sovranazionale (come l’Unione europea). Quindi, sulla decisione di alzare o abbassare i tassi di interesse nonché stampare altro denaro per farla abbassare.

Tassi di interesse

I tassi di interesse accennati prima rientrano nelle politiche monetarie di uno stato o organo sovranazionale che fa capo ad altri stati. Nell’Ue, per esempio, viene deciso dalla Banca centrale europea (Bce). Negli Usa dalla Federal reserve (Fed). In Giappone dalla BoJ (Bank of Japan). E così via.

Tassi di interesse alti vengono stabiliti per attirare nuovi investitori sui titoli dello stato di riferimento e vengono chiamati aggressivi. Bassi invece sono definiti morbidi.

Stabilità o meno di un governo in carica

La stabilità di un Governo e il suo spessore sono un biglietto da visita molto importante per una valuta. La prima generalmente si misura con la maggioranza parlamentare che lo appoggia. Il secondo dal nome del Premier e dei Ministri che lo compongono.

Migliori broker per fare forex trading

Broker forex eToro

Il broker forex eToro è una piattaforma di trading molto nota, con quasi 7 milioni di trader iscritti provenienti da oltre 140 Paesi diversi.

Ecco le sue principali caratteristiche:

  • Numero account: 1
  • Deposito minimo: 200 euro
  • Servizi principali: Copy trading per copiare trader più bravi, CopyPortfolios che raccoglie asset divisi per categoria selezionati da esperti e algoritmi, Social trading per interagire con gli altri trader, eToroX per gestire le criptovalute con un wallet
  • Licenze per operare: CySEC, ASIC, FCA e Conso

Puoi iniziare a fare trading forex con eToro cliccando qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Broker forex ForexTB

Il broker forex ForexTB è un altro broker altamente consigliato. Ecco le sue principali caratteristiche:

  • Numero account: 4
  • Deposito minimo: 250 euro
  • Servizi principali offerti: Conto demo con 100mila euro, ebook da scaricare gratis, webinar da seguire da remoto, intelligenza artificiale Buzz
  • Licenze per operare: CySEC

Puoi iniziare a fare trading forex su ForexTB cliccando qui.

Broker forex CFD lus500

Il Broker Forex Plus500 è molto popolare tra chi segue il calcio perché sponsor di varie squadre europee (anche di altri sport). Come la “nostra” Atalanta.

Ecco le principali caratteristiche di Plus500:

  • Numero account: 1
  • Deposito minimo: 100 euro
  • Servizi principali offerti: sistema alert email, Live chat, Conto demo da 40mila euro che si ricarica quando il credito scende sotto i 200 euro, 32 lingue disponibili, piattaforma user friendly, +2.500 asset disponibili
  • Licenze per operare: CySEC e FCA

Puoi iniziare a fare trading su Plus500 cliccando qui.

72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro.

Trovi inoltre la nostra recensione su Plus500 qui.

Broker forex XM

Il broker Forex XM ha dalla sua ben 4 licenze per operare e un deposito minimo di soli 5 euro. Ecco un riepilogo delle sue principali caratteristiche:

  • Numero account: 3
  • Deposito minimo: 5 euro
  • Servizi principali offerti: +1000 asset disponibili, spread a partire da zero, 16 piattaforme di trading, oltre 30 premi vinti, 30 lingue disponibili
  • Licenze per operare: CySEC, ASIC, IFSC, DFSA

Puoi iniziare a fare trading Forex su XM cliccando qui.

Forex trading demo

Cos’è il forex trading demo? E’ la possibilità di praticare il trading online sul Forex tramite un conto fatto di denaro virtuale.

Il conto demo serve sia ai trader neofiti che ai trader esperti. I primi, potranno esercitarsi in modo sicuro senza perdere il proprio denaro reale. I secondi potranno provare nuove strategie in tutta sicurezza senza rischiare i propri capitali.

I trader neofiti devono però prendere il conto demo come un fatto serio e non crederlo un gioco. Prendendo posizioni alla leggera, approfittando che il denaro sia finto. Poiché si abitueranno così bene alla cosa che poi quando passeranno al trading reale finiranno per perdere soldi.

Ogni broker offre un Conto demo diverso in termini di capitali. Sebbene il tempo sia generalmente illimitato. Ecco i vari Conto demo offerti dai broker:

  • eToro: conto demo da 100mila euro, che va ad affiancarsi al copy trading che permette di copiare i trader più bravi.
  • Plus500: conto demo da 40mila euro, che si ricarica quando l’importo scende sotto i 200 euro virtuali.
  • ForexTB: conto demo da 100mila euro, che il broker offre insieme ad ebook da scaricare e webinar da seguire in remoto organizzati da esperti di trading.
  • XM: oltre ad offrire un deposito minimo già irrisorio e facilmente accessibile (5 euro), questo broker offre un conto demo molto generoso di 100mila euro.

Forex trading opinioni

Quali sono le opinioni sul trading forex? Sul web troverai tre tipi di opinioni:

L’esperto che ne parla obiettivamente

Questa è la categoria che ci auspichiamo incontrerai più delle altre. Giacché si tratta di persone competenti, che davvero ne sanno in materia e che parlano per esperienza diretta o per studio dei mercati come analisti.

Dunque, sono quelle persone che ti daranno consigli utili e costruttivi, nonché opinioni basate su dati di fatto oggettivi. Senza secondi fini o per sentito dire.

In genere, tra queste persone è opinione comune che il trading forex sia una grande occasione di conseguire dei profitti ma occorre formazione, tanta pratica ed esperienza. Inutile illudersi di avere tutto e subito.

Il fallito che scoraggia gli altri

Un’altra categoria di opinioni è quella del trader fallito che vuole consigliare gli altri sul da farsi. Spingendoli a mollare e parlandone negativamente solo perché lui non ce la fatta.

In genere, questo tipo di trader inonda i gruppi Facebook o i Topic di Forum affermando che il trading è tutta una bufala e il forex sia un bluff. Ma non è detto che se non ce l’ha fatta lui (vuoi per scarsa dedizione, vuoi per sfortuna, vuoi per scarsa incompatibilità col trading) non ce la possa fare tu.

L’utente con secondi fini

Infine, ecco una ultima categoria di opinionista. Quello che parla solo perché mosso da secondi fini, perché ha una affiliazione con questa o quella piattaforma.

Generalmente, il danno che provoca è di doppia natura:

  1. spinge per un solo broker, perché ha affiliazione con esso e parla bene solo di esso mentre gli altri sono da evitare. Ma questo non ti darà il diritto al confronto tra più offerte
  2. è affiliato con una truffa e la pubblicizza perché guadagnerà una commissione dalla tua iscrizione. Qui il danno è ancora più alto, perché rischi di perdere definitivamente i tuoi soldi e mettere nelle mani di un truffatore tanti dati sensibili (numero telefono, email, numero carta, codice fiscale, indirizzo domicilio, ecc.)

Conclusioni

Dunque, dopo questa guida completa sul forex trading speriamo avrai una opinione più chiara a riguardo. E riuscirai a prendere le decisioni giuste.

Forex trading investire

Ricordiamoci che per avere successo è fondamentale scegliere piattaforme che siano serie e affidabili. Scegliendo ad esempio broker come eToro e ForexTB si ha la certezza di operare con broker regolamentati e ricevere servizi di qualità.

Il forex è un’ottima possibilità di guadagno ma le scelte vanno prese in modo ponderato, senza credere a chi ti rende tutto facile. Sarà solo una truffa.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net