Prezzo Oro Consolida sopra 1.750 Dollari l’Oncia e Rimette nel Mirino Area 1.800

Oro con oscillazioni settimanali abbastanza contenute, nonostante quella che ci siamo lasciati alle spalle sia stata una settimana in cui le banche centrali mondiali, principalmente quella statunitense, si sono fatte sentire. Il presidente della FED, Jerome Powell, ha dichiarato che: “rimangono significative incertezze sui tempi e sulla forza della ripresa economica negli Stati Uniti“. USA che stanno ancora facendo i conti con una nuova ondata di contagi da Covid-19 in molti stati del paese.

Il bilancio dell’intera ottava è stato tuttavia favorevole all’oro, che ha archiviato le ultime cinque sedute collezionando un rialzo vicino al punto percentuale.

Prezzo del metallo giallo che sembra invece aver risentito negativamente dei timidi segnali di ripresa arrivati con alcune letture macro che sono state snocciolate nella seconda parte dell’ottava. Nei dettagli, è stata particolarmente confortante la rilevazione del Leading Index del Conference Board statunitense di Maggio. Il cosiddetto Indice Principale, conosciuto anche come Superindice, lo scorso mese è salito al 2,8%, dopo il crollo a -6,1% di Aprile. Il suddetto indicatore, il cui scopo è anticipare l’andamento del ciclo economico, su un orizzonte temporale che va da 2 a 9 mesi dall’ultima lettura, ha battuto anche le attese degli analisti, che invece non andavano oltre il +2,4%. Il valore del Leading Index viene ricavato attraverso la media ponderata tra i risultati di ben 10 diversi indicatori macroeconomici.

Incoraggiante anche la risalita del Philly Fed, ovvero l’indicatore che rileva l’andamento del settore manifatturiero nel distretto federale di Philadelphia, assestatosi a 27,5 punti nel mese di Giugno. Una lettura che ha stracciato sia il precedente risultato di Maggio, pari a -43,1 punti, che le attese degli analisti, che vedevano ancora una lettura negativa, pari a -21,4 punti.

Lettura in chiaroscuro, invece, per il saldo settimanale delle nuove richieste di sussidio di disoccupazione, che nella settimana terminata il 13 Giugno sono scese a 1,508 milioni di unità da 1,566 milioni di unità della precedente rilevazione. Una lettura che ha tuttavia deluso i pronostici, che invece si aspettavano un maggior calo, a 1,29 milioni di unità. Il numero dei richiedenti indennità rimane comunque ancora molto elevato, nonostante la fine del lock-down negli USA. Ciò significa che le aziende in difficoltà stanno continuando a licenziare lavoratori.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sulle materie prime. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento Prezzo Oro sul Breve-Medio Periodo

Grafico prezzo oro - 22 Giugno 2020

Avvio di ottava sprint per le quotazioni dell’oro, che in queste prime battute della seduta di Lunedì 22 Giugno sta facendo registrare un momentaneo incremento dello 0,80% a 1.767 dollari.

Come ben evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, i prezzi hanno trovato ottimi supporti da cui reagire, sulle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 periodi. In particolar modo si è rivelata molto fondamentale la tenuta della fascia di prezzi 1.730-1.715 dollari. Le quotazioni successivamente hanno messo la freccia di sorpasso al superamento di area 1.740 dollari, che da resistenza adesso si è trasformata in primo supporto di brevissimo.

Sull’area di sostegno appena indicata, al momento, si colloca, non a caso, EMA 10 ( la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico ). Sul breve-medio periodo, l’impostazione tecnica continuerà ad essere comunque rialzista finché i prezzi si manterranno sopra EMA 50 ( la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico ),che transita in area 1.715.

Sopra la fascia 1.775-1.780 dollari possibile un nuovo tentativo di sfondamento di area 1.790-1.800 dollari la cui rottura sarebbe preludio di ulteriori allunghi verso area 1.900 dollari.

Modello di Trading sull’Oro – Valido da 1 a 5 Giorni

Il modello di trading Long si attiva con chiusura oraria oltre quota 1.769,05$ e consiglia di prendere i primi profitti a quota 1.773,20 e 1.775,80 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 1.764,90$.

Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1.775,80$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 1.784,15$ e successivamente a quota 1.790,95$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 1.769,05$ in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 1.790,95$ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 1.802,05 e 1.820,05 dollari, estesi in area 1.838,25$; stop loss in caso di ritorno sotto 1.775,05$ in close orario.

Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 1.706,05$, per tentare di sfruttare eventuali rimbalzi in prima battuta a 1.716,70$ ed in secondo luogo a 1.734$, estesi in area 1.751,45$; stop loss in caso di possibili flessioni sotto quota 1.689$ in chiusura daily.

Il modello di trading Short, invece, prende forma con chiusura oraria minore di quota 1.764,90$ e fissa i primi due obiettivi in area 1.758,15 e 1.751,45 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 1.769,05$ in chiusura oraria.

Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1.751,45$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a quota 1.744,75$ e successivamente a quota 1.734$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 1.764,90$ in close orario.

Si consiglia insistere con nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 1.734$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 1.723,25 e 1.716,70 dollari, estesi in area 1.706,05$; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 1.751,45$ in close orario.

Short speculativi in caso di allungo in area 1.820,05$, per approfittare di eventuali prese di profitto prima a 1.808,80$ e successivamente a 1.802,05$, estese in area 1.795,20$; stop loss con close daily sopra quota 1.838,25$.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net