Comprare Azioni Grifols: come investire, quotazione e target price [2020]

Come comprare azioni Grifols? Conviene comprare azioni Grifols? Dove comprare azioni Grifols?

Risponderemo a queste ed altre domande sulle azioni Grifols. Domande che è giusto porrsi quando si è deciso di investire su una società quotata in Borsa come questa. Peraltro presente sia sulla Borsa di Madrid che di New York. Inoltre, è possibile investire su Grifols anche mediante l’indice azionario di cui fa parte l’IBEX 35.

Ricordiamo infatti che tramite i CFD non è possibile solo investire sulle azioni, pur non diventando per forza azionisti, ma anche sugli indici azionari. I quali sono panieri che incorporano le azioni di società quotate in borsa legate ad uno stesso settore. Sia a società legate ad uno Stato.

Nel caso dell’Ibex35, parliamo di questo secondo caso. Dato che comprende i 35 titoli a maggiore capitalizzazione presenti sulla Borsa di Madrid.

L’Ibex è un indice azionario crollato come tanti all’esplodere della Pandemia di Covid-19. Passato com’è dal 14 febbraio al 20 marzo da quasi 10mila euro a circa 6.500.

Al momento della scrittura sta tentando una ripresa, ma trova come livello di resistenza i 7mila euro e come livello di supporto sempre i circa 6.500 euro.

Tralasciando comunque l’Ibex35, di seguito ci soffermeremo sulle azioni Grifols.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter essere "copiare" le operazioni dei trader che guadagnano di più. Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Informazioni su Grifols

Grifols S.A. è una multinazionale farmaceutica con origini in Spagna.

Più precisamente, si occupa della produzione e della ricerca di prodotti a base di plasma sanguigno. Collocandosi al terzo posto su scala internazionale. Si occupa anche del rifornimento di dispositivi, strumenti e reagenti destinati a laboratori di test clinici.

Grifols risulta prima nella produzione di:

  • IVIG, acronimo di immunoglobuline per uso endovenoso. Si tratta di immunoglobuline ottenute dal frazionamento industriale del plasma reperito mediante donazioni del sangue. Si tratta quindi di emoderivati per uso trasfusionale, che rientrano nella classificazione ATC col codice J06
  • albumina, si tratta di una sostanza proteica semplice, presente in tutti gli organismi animali e vegetali; utilizzate largamente nell’industria, in particolare nella produzione di vini, tessuti, carte fotografiche
  • Factor VIII, proteina essenziale per la coagulazione del sangue, nota anche come fattore antiemofilo (AHF). Codificato dal gene F8. I difetti di questo gene causano l’emofilia A. Viene prodotto nelle cellule sinusoidali del fegato e in quelle endoteliali esterne allo stesso
  • altri prodotti derivati dal plasma (che ricordiamo essere una componente del sangue, che contiene proteine, nutrienti, prodotti del metabolismo, ormoni e elettroliti inorganici. Non ha invece cellule).

Negli anni, Grifols si è espansa in molti altri paesi del Mondo (oltre cento). Trovando però terreno fertile soprattutto negli Usa, dove vanta oltre 150 centri di plasmaferesi. Superando abbondantemente il reperimento di oltre 5 milioni di litri di sangue ogni anno.

Come ogni multinazionale che si rispetti, anche Grifols è quotata in Borsa. Sia a quella di Madrid, dal 2006, sia a quella di New York, cinque anni dopo. Ed è possibile investire sulle sue azioni mediante i comodi e sicuri CFD.

Grifols offre altresì soluzioni sicure per la donazione del sangue tramite trasfusioni.

Vanta 24mila dipendenti in 30 paesi diversi.

Migliori piattaforme per investire sul titolo Grifols

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI >>
InvestousSpread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI >>
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI >>
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Grifols storia

Grifols è nata nel 1909, sebbene cominci a carburare nelle sue operazioni dal 1940. Quando è stato istituito il laboratorio di Barcellona, per opera del dott. José A. Grifols Roig. Ematologo e scienziato.

Suo figlio Lucas, pubblicherà invece 12 anni dopo la prima procedura di plasmaferesi al mondo. Procedimento in realtà già descritto da John Abel e Leonard Rowntree, del Johns Hopkins Hospital, nel 1913.

La plasmaferesi è un procedimento mediante il quale avviene la separazione del plasma sanguigno dagli elementi corpuscolati del sangue. Tramite centrifugazione o filtrazione. Per scopi emotrasfusionali e terapeutici.

Ad inizio anni ‘90, arriverà invece quello che possiamo ritenere il prodotto di punta di questa multinazionale: l’IVIG liquido.

Tra questi due primati, comunque, abbiamo anche un altro evento nel giugno 1987: la nascita della srl Probitas Pharma, S.A., antenata dell’attuale Grifols, S.A. Chiamata così nel 2005.

Nel 2003 arriva l’acquisizione di alcuni rami d’azienda della Alpha Therapeutic, con sede a Los Angeles. Ciò aprirà un varco alla multinazionale spagnola verso l’America. Un po’ come i Conquistadores spagnoli del 1500.

Nel 2006 arriva la quotazione sulla Borsa di Madrid, e fa parte stabilmente del succitato Indice azionario Ibex 35.

Nel 2009 ha tentato di rilevare la Talecris Biotherapeutics per $ 3,1 miliardi. Tuttavia, questa operazione ha subito lo stop dalla Federal Trade Commission. Ma dopo 2 anni, vi riuscirà comunque.

Due anni dopo arriva la quotazione sulla Borsa di New York.

Un ulteriore scalata ai vertici americani arriva nel 2013, quando acquista l’unità di diagnosi delle trasfusioni di sangue del colosso Novartis.

Nel 2015 ha invece acquistato quasi la metà di Alkahest, al fine di realizzare prodotti al plasma contro i disturbi del sistema nervoso centrale. Tra le varie patologie che si intende combattere, troviamo anche tra l’Alzheimer.

Nel 2016, praticamente alla fine dell’anno, Grifols ha acquistato pure la sezione screening del sangue di Hologics, per $ 1,85 miliardi.

Azioni Grifols quotazione in tempo reale

Qual è la quotazione in tempo reale delle azioni Grifols? E’ possibile visualizzarle sul grafico seguente:

Guardando al suo andamento, il titolo ha vissuto una certa stabilita nella seconda metà del 2015. Quando si è tenuto su una media di 18 euro, con non poche oscillazioni. Ma non riuscendo a superare i 22 euro come livello di resistenza.

Un importante smossa si è avuta però tra la fine del 2015 e la metà del 2019, quando il prezzo ha viaggiato su una media più alta, registrando resistenze e supporti rispettivamente di 26 e 21 euro.

Poi dalla seconda metà 2019 ha fatto registrare una costante crescita, arrivando a toccare quota 34 euro a a febbraio 2020.

Una corsa al rialzo bruscamente frenata dalla Pandemia da Covid-19, con un crollo fino a 26 euro nel giro di un mese.

Tuttavia, il titolo sembra in ripresa, viaggiando ormai su una media di 29 euro. Anche perché, come vedremo, questa multinazionale risulta in prima fila nella lotta al nuovo Coronavirus.

Comprare Azioni Grifols conviene?

Conviene comprare azioni Grifols? Stiamo parlando di una multinazionale di origine spagnola, che si è espansa molto, soprattutto dal Dopoguerra. E negli Usa.

Grifols è prima in Europa e terza nel Mondo per quanto riguarda le trasfusioni e i prodotti e le cure afferenti al plasma. Riuscendo anche ad inventare due possibilità curative.

Ha un fatturato di quasi 4 miliardi di euro, un reddito operativo di 970 milioni di euro e un Patrimonio netto di 3.3 miliardi di euro.

Ad oggi, tra una acquisizione ed un’altra, conta 21mila dipendenti dislocati in 30 Paesi.

Se è vero che, pur essendo un colosso farmaceutico, il suo titolo quotato in Borsa ha risenttio molto della Pandemia da Coronavirus Covid-19, è anche vero che si trova in prima fila per la cura ad esso. In particolare, quella al plasma. Peraltro in Italia già una realtà (si vedano gli ospedali di Mantova e Pisa).

Oltre, alla cura al plasma che potrebbe arrivare entro luglio 2020, Grifols è già comunque impegnata con l’agenzia FDA Statunitense per raccogliere il plasma sanguigno. Abbiamo infatti visto la grossa mole di sangue che è in grado di garantire nelle trasfusioni in America.

Certo, non manca anche nel campo della ricerca curativa una forte concorrenza.

Dunque, se vi state chiedendo se convenga investire nelle azioni Grifols, la risposta è sì. Essendo un titolo piuttosto solido e con grandi prospettive di crescita.

Naturalmente, il consiglio è di investire solo un 4% massimo del vostro portafoglio titoli.

Come e dove comprare azioni Grifols

Come comprare azioni Grifols? Dove comprare azioni Grifols? Il modo migliore è farlo tramite Broker con regolare licenza, che siano spread-only (ovvero prevedano solo lo spread sui trades e non le commissioni), che offrano una serie di servizi appannaggio dei trader.

Come per esempio grafici, leva finanziaria, trading CFD, assistenza clienti, app per fare trading su azioni Grifols comodamente tramite device mobili. Commissioni quanto più basse possibili e tanti modi per formarsi, sia teoricamente che praticamente. Come webinar, ebook, video on demand e Conto demo.

Nei paragrafi che seguono vedremo quali sono, a nostro avviso, i migliori Broker per investire su azioni Grifols.

Investire sul titolo Grifols con Investous

Il primo Broker che vi suggeriamo per investire sulle azioni Grifols è Investous (clicca qui per il sito ufficiale). Broker spread-only, con licenza CySEC e FCA, che offre fino a 4 account diversi tra i quali scegliere.

Investous offre anche i segnali di trading elaborati dal colosso del settore Trading Central.

Per accedere ai servizi di Investous visitate questa pagina.

Investire sul titolo Grifols con eToro

eToro (trovi il sito ufficiale qui) è un altro Broker spread-only e con licenze FCA e CySEC.

Il Broker eToro offre tanti servizi innovativi, come il Social trading, il CopyTrader e i CopyFunds. Non manca poi un occhio alle criptovalute, col servizio eWallet e una adeguata formazione con la eToro Academy.

Per accedere ai servizi gratuiti di eToro clicca qui.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Investire sul titolo Grifols con Plus500

Plus500 (cicca qui per il sito ufficiale) è un Broker che i calciofili riconosceranno perché è sponsor dell’Atletico Madrid dal 2015.

Parliamo di un’altra piattaforma per il trading online con licenze CySEC e FCA, spread-only. Prevede un solo account, con un importo di ingresso di soli 100 euro.

La piattaforma Plus500 è estremamente user-friendly, con oltre 32 lingue tra cui scegliere.

Per accedere ai servizi gratuiti di Plus500 clicca qui.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net