Fondi inglesi collocano 13,4% capitale di sia a 15,50 euro: titolo crolla del 5,67%

Seduta tinta di rosso fuoco per il titolo dei pagamenti digitali, che lascia sul terreno il 5,67%a 15,90 euro, dopo che l’azionista di maggioranza, la Holding Mercury UK Holdco, veicolo dei fondi Bain Capital, Advent e Clessidra, ha ceduto ad investitori istituzionali tramite una procedura di bookbuilding accelerato (ABB) 84 milioni di azioni Nexi, corrispondenti al 13,4% del capitale, ad un prezzo unitario di 15,50 euro.

La percentuale dei fondi inglesi nel capitale di Nexi scende quindi al 20%. Altri due collocamenti presso investitori istituzionali erano già avvenuti nel corso dell’anno. A Gennaio era passato di mano una quota del 7,7% a 11,6 euro, mentre a Maggio era stato collocato l’8,8% a 14,2 euro.

Un’operazione alquanto inattesa, che arriva pochi giorni dopo l’annuncio dei CDA di Nexi e Sia della stesura di una lettera d’intenti per promuovere la fusione tra i due gruppi. Il documento contiene i dettagli del futuro matrimonio che vedranno nascere la più grande società europea per i pagamenti digitali. Lo scambio azionario prevede 1,5761 azioni Nexi per ogni azione Sia. La Cassa Depositi e Prestiti, con il 25% del capitale, diventerà quindi il maggior azionista di maggioranza del nuovo gruppo che nel 2019, sommando il fatturato delle due parti, ha generato 1,8 miliardi di euro di ricavi, un Ebitda di 1 miliardo di euro ed un flusso di cassa operativo di 800 milioni di euro.

Grazie alle sinergie che ne deriveranno, al 2022, è atteso un aumento a doppia cifra dell’utile, principalmente favorito dal risparmio di 100 milioni di euro di costi operativi, 35 milioni di euro da sinergie di ricavi e 15 milioni di euro per maggior efficienza degli investimenti. Dopo la fusione, la nuova società sarà inoltre in grado di crescere per linee esterne nel Vecchio Continente, espandendosi in un settore come il Fintech stimato ancora in crescita.

La valutazione della nuova entità è pari a 4,56 miliardi di euro, ne consegue pertanto un valore unitario in termini di azioni pari tra i 18,50-19 euro, ben sopra le attuali quotazioni del titolo.

Il target price stimato dalle case d’affari sulle azioni Sia, invece, è compreso mediamente tra i 16,50-18,50 euro, con rating “Neutral“.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sui titoli azionari. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento Azioni Nexi sul Breve-Medio Periodo

Per il titolo Nexi la situazione inizia a complicarsi anche sotto l’aspetto tecnico. Le quotazioni sono infatti scese al di sotto delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 giorni.

E’infatti scattato l’allarme rosso anche sul breve-medio periodo, in quanto il prezzo è sceso al di sotto della media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), che al momento si colloca in area 16,05 euro.

La conferma sotto l’importante sostegno appena indicato potrebbe far scattare ulteriori prese di beneficio con primo target in area 15,20 euro, livello su cui passa la media mobile a sei mesi. Perso anche questo supporto le quotazioni potrebbero precipitare inesorabilmente in area 14-13,80 euro.

La tenuta di EMA 50, e la successiva risalita sopra le EMA a 25 e 10 giorni (rispettivamente la linea rossa e la linea azzurra sul grafico), invece, potrebbero annullare lo scenario ribassista descritto in precedenza.

Le due medie mobili minori si collocano in area 16,50-16,50 euro, oltre la quale i prezzi potrebbero nuovamente proiettarsi in area 17,50-18 euro.

Pattern di Trading sul Titolo Nexi (NEXI.MI) – Valido da 1 a 5 Giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di recupero oltre 16,05€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 16,145 e 16,30 euro; stop loss in caso di discesa sotto 15,79€ in close oraria.

Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 16,30€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 16,46 e successivamente 16,56€; stop loss in caso di ritorno sotto 15,95€ in close oraria o giornaliera.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close oraria o daily maggiore di 16,56€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 16,73 e 16,80 euro, estesi a 16,89€; stop loss in caso di ritorno sotto 16,30€ in close oraria o giornaliera.

Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 14,945€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 15,04€ ed in seconda battuta a 15,19€, esteso a 15,28€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 14,79€ in chiusura daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 15,79€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 15,70 e 15,54 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 16,05€ in chiusura oraria.

Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 15,54€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 15,38€ e successivamente a 15,28€; stop loss in caso di ritorno sopra 15,80€ in close oraria.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 15,28€ in close oraria o giornaliera, con l’intento di ricoprirsi in area 15,19 e 15,04 euro, estesa a 14,945 euro; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 15,54€ in close oraria o daily.

Short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 16,89€, per sfruttare eventuali correzioni prima a 16,73€ e successivamente a 16,56€, estese a 16,46€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 17,07€ in chiusura giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net