Migliori broker forex: lista regolamentati [2021]

Cosa sono i broker forex? Quali sono i migliori broker forex?

Il trading online sta attirando l’attenzione di sempre più persone, poiché, alla luce di una economia in continua trasformazione, che sta mettendo in crisi ormai vecchi postulati come il lavoro subordinato o la vendita al dettaglio, molti si stanno buttando a capofitto sulle occasioni che offre il web.

Sollecitati anche dai nuovi strumenti tecnologici, come smartphone e tablet. I quali con pochi tap ti aprono un mondo di occasioni, ma anche di pericolose truffe.

Anche il trading online rientra tra le occasioni di guadagno che offre la rete. Una attività che sta prendendo sempre più piede, anche alla luce del successo delle criptovalute. Le quali stanno raggiungendo prezzi esorbitanti, attirando l’attenzione anche dei grandi investitori e dei trader istituzionali.

In questa guida completa sui broker forex, vedremo come funzionano e come sceglierli.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con ForexTB (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sulle principali coppie forex. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Broker Forex cosa sono

Migliori broker forex

Cosa sono i broker forex?

Si tratta di broker che permettono di investire sui mercati finanziari mettendo a disposizione delle piattaforme facili da usare, con tanti servizi per aiutare i trader nelle loro attività, condizioni in termini di commissioni e spread molto convenienti, regolari licenze per operare, una sezione dedicata alla formazione.

I broker forex fanno dunque da tramite tra gli utenti che vogliono investire con il trading online sul Forex e i mercati finanziari con tutti i loro asset e le loro occasioni.

Ecco i principali asset che i broker forex mettono a disposizione per investire:

  • azioni
  • indici azionari
  • forex
  • materie prime
  • criptovalute
  • etf
  • obbligazioni

Potrai investire su questi asset tramite i contract for difference, chiamati anche con l’acronimo CFD. Contratti derivati che riflettono in pieno il valore dell’asset sottostante. Che hanno il vantaggio di far investire sia al rialzo che al ribasso (long e short), con commissioni basse e in piena trasparenza.

L’importante è che il broker forex abbia una licenza per operare, il che metterà a riparo i vostri capitali e dati sensibili dalle truffe. Più in avanti, vediamo meglio questi aspetti. Per approfondimenti potete consultare anche la guida ai migliori broker forex di webeconomia, dove ci sono degli spunti interessanti.

Ora vediamo di approfondire la questione.

Migliori broker Forex: le domande frequenti

Prima di passare alla lista dei migliori broker per fare trading rispondiamo ad alcune domande frequenti:

Quali sono i migliori broker italiani?

Attualmente due delle piattaforme più utilizzate sono ForexTB ed eToro che grazie ai segnali e al copy trading sono utilizzate sopratutto da chi inizia.

Quale è il deposito minimo per iniziare con un broker Forex?

Dipende dal broker, in generale la media è di 200-250 euro da versare per iniziare. Tutti però offrono un conto demo gratuito per provare senza spendere nulla.

Che caratteristiche deve avere un buon broker Forex?

E’ molto importante che abbia le licenze per operare in Italia oltre ad avere una piattaforma facile da usare e strumenti professionali.

Lista dei migliori broker forex

Quali sono i migliori broker per operare con il trading online? I seguenti.

eToro

Il broker eToro vanta ormai quasi 7 milioni di trader, provenienti da oltre 140 paesi. Ha tre licenze per operare: CySEC, ASIC e FCA.

Il broker eToro offre condizioni in termini di spread e commissioni molto convenienti. Ottimi anche i servizi che offre, non riscontrabili altrove. Su tutti, molto apprezzato è il Copy Trader, che si basa sul copy trading. Ovvero, la possibilità di copiare i trader migliori (chiamati Popular investors), selezionabili valutando una serie di parametri che li riguardano.

Ed ancora, molto interessante è il Social trading, di cui il Copy trading è solo una parte. Si tratta di un autentico social network, dove l’argomento principale è ovviamente il trading online. I trader possono seguire i post degli altri trader e pubblicare di propri. Così da scambiarsi opinioni e suggerimenti.

Un altro servizio interessante è il Copyportfolios, per investire su pacchetti di asset gestiti da un mix di tecnologia e tecnici esperti. Per chi vuole investire in criptovalute, eToro mette a disposizione un wallet exchange: eToroX.

eToro prevede un solo account, con 200 euro di deposito minimo.

Per iniziare a fare trading col broker eToro visita questa pagina.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Puoi inoltre leggere la nostra recensione su eToro cliccando qui.

Plus500

Il broker Plus500 ha invece dalla sua 2 licenze: CySEC e FCA. Quest’ultimo è l’organismo di vigilanza sui mercati finanziari vigente in Gran Bretagna, che controlla anche la prestigiosa London Stock Exchange.

Oltre a queste licenze, Plu500 mostra la propria serietà dal fatto che è sponsor di diverse società sportive. Tra le quali, l’italiana Atalanta da agosto 2020 e la prestigiosa Atletico Madrid.

Plu500 è un broker che si fa apprezzare sia dai trader neofiti che da quelli esperti. I primi, per l’estrema semplicità della sua interfaccia. I secondi, perché offre tanti servizi professionali e oltre 2.500 asset su cui investire.

La diffusione internazionale di Plus500 la si evince dal fatto che sia tradotto in 32 lingue. Offre un servizio di assistenza clienti in Live chat, che risponde molto rapidamente ed usaustivamente.

Il broker Plus500 offre anche un sistema di alert mail che avvisa quando i prezzi degli asset fanno registrare cambi di prezzo interessanti.

Plus500 conta un solo account con 100 euro di deposito minimo.

Per iniziare a fare trading col broker Plus500 visita questa pagina.

72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro.

Puoi inoltre leggere la nostra recensione su Plus500 cliccando qui.

ForexTB

Il broker ForexTB è una piattaforma di trading con regolare licenza CySEC e che offre 4 account diversi, con deposito minimo di 250 euro. Ogni account prevede dei servizi in crescendo, che aumentano mano mano che aumenta il livello del conto.

ForexTB offre un parco formativo molto interessante. Infatti, oltre ad un Conto demo di 100mila euro, offre anche eBook da scaricare gratuitamente, webinar organizzati da esperti del settore con cadenza periodica e, soprattutto, i prestigiosi segnali di trading online di Trading Central.

Si tratta di una autentica autorità del settore, premiata spessa per i segnali che offre. Trading central offre tanti servizi, oltre ai segnali. Come la formazione, i grafici e un coaching personalizzato.

I segnali di trading di ForexTB vengono inviati via sms o via email e il numero giornaliero aumenta con l’aumentare del conto. Ti segnaleranno quando e dove ci sono grandi occasioni di profitto.

I livelli di commissioni e spread di ForexTB sono ottimi, più bassi della media di mercato.

Per iniziare a fare trading col broker ForexTB visita questa pagina.

Puoi inoltre leggere la nostra recensione su ForexTB cliccando qui.

XM.com

Il broker XM prevede invece ben 4 licenze per operare:

  • ASIC
  • CySEC
  • IFSC
  • DFSA

Offre il trading online su oltre mille asset, livelli di spread anche a zero, 16 piattaforme di trading e tantissimi premi vinti in questi anni (oltre 30).

Sono tre i tipi di account disponibili, con depositi e prelievi sicuri ed immediati. Una delle cose che contraddistingue questo broker è il deposito minimo di soli 5 euro. Non manca poi un conto demo per fare pratica e la formazione per i trader neofiti.

Per iniziare a fare trading col broker XM.com visita questa pagina.

AvaTrade

Il broker AvaTrade esiste dal 2006, quindi stiamo parlando di un decano del trading online.

Il deposito minimo è di 100 euro, vanta ben 6 licenze per operare Central Bank of Ireland, BVI – Financial Services Commission, FSA – Financial Services Agency Japan, FFAJ – The Financial Association of Japan, FSB – South African Financial Services Board, ASIC – Australian Securities and Investments Commission), anche in questo caso parliamo di un broker che ha vinto tanti premi e riconoscimenti.

Avatrade agevola i trader con depositi e prelievi immediati e sicuri, analisi di mercato giornaliere esclusive, Zero commissioni, Servizio clienti in più lingue e in Live chat, tantissimi gli asset disponibili, grafici facili da usare e Webinar e tutorial periodi organizzati da esperti.
Per iniziare a fare trading col broker AvaTrade visita questa pagina.

Puoi inoltre leggere la nostra recensione su AvaTrade cliccando qui.

Usare broker forex affidabili

Perché è importante usare broker affidabili? In quanto ti proteggono dalle truffe, avendo regolare licenza e dovendo quindi ottemperare ad una serie di obblighi a protezione dei conti e dei dati sensibili.

Purtroppo, l’interesse crescente verso il trading online ha anche scatenato l’interesse di chi vuole truffare il prossimo. Creando dei siti che fingono di offrire grandi opportunità a chi si iscrive. Affermando di basarsi su segnali di trading capaci di prevedere il futuro, con una accuratezza prossima al cento per cento (non dicono cifra tonda per rendere il tutto più credibile, così come gli importi che farebbero guadagnare).

Migliori broker forex - Infografica

In effetti, a queste truffe, oltre che i vostri soldi, affidate dati sensibili come il numero della carta che usate per inviare fondi, i vostri dati anagrafici, il numero di codice fiscale, il numero di telefono, l’indirizzo email. Quindi, correte un rischio che va dall’essere bombardati di email o telefonate col marketing selvaggio fino al vedervi sottratti di fondi sulla vostra carta.

Broker: le regole ESMA

L’European Securities and Markets Authority (ESMA) è l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati dell’Unione europea, istituita dal 1º gennaio 2011. proprio per sorvegliare il mercato finanziario europeo. Sostituendo così il Committee of European Securities Regulators (CESR) e ha sede a Parigi.

L’istituzione dell’ESMA si è resa necessaria alla luce dello scandalo sub-prime del 2008, per effetto del quale gli istituti di rating e le banche furono criticate per lo scarso controllo. Se non di aver contribuito affinché si arrivasse a tanto.

Nel 2008, così, dietro spinta del Presidente della Commissione europea di turno, lo spagnolo José Manuel Barroso, viene istituito un gruppo indipendente di esperti guidato da Jacques de Larosière. I cui frutti furono la nascita di tre autorità di vigilanza, tra cui appunto l’ESMA.

All’interno di questo organismo troviamo il Consiglio dei supervisori (autorità di vigilanza), preposto alla convalida delle decisioni e approva il lavoro svolto dall’ESMA.

Esso è costituito dai 27 Stati membri dell’Unione, più osservatori esterni di alcuni paesi senza diritto di voto che però spesso collaborano con l’Ue con accordi bilaterali. Pur non facendone parte, come Islanda, Liechtenstein e Norvegia. Più altri membri designati dalla Commissione europea. A chiudere il cerchio altri membri di professionalità specifiche.

Il compito del consiglio dei supervisori è dunque quello di deliberare, con voto a maggioranza qualificata, le decisioni inerenti alle norme tecniche e alle linee-guida. Mentre con voto a maggioranza semplice su tutte le altre questioni.

La direttiva MiFID II varata nel gennaio 2018, ultima in ordine di entrata in vigore, ha varato una severa stretta su diversi aspetti. Oltre sempre ad obbligare i broker a tenere dei fondi a parte, ha imposto:

  • il divieto di forme troppo semplici di trading online, consentendoli solo agli account professionali
  • il divieto di fare marketing selvaggio tramite telefonate e bonus
  • ha ridotto sensibilmente tutti i livelli delle leve finanziarie destinate ai trader retails

Forex broker gratis

Non esistono broker forex gratis, poiché vi chiederanno ovviamente sempre un deposito minimo per iscrivervi.

Tuttavia, potete puntare su quei broker con bassi spread e basse commissioni. Possibilmente spread-only, cioè che sui trades prevedono solo lo spread e non le commissioni.

I broker prima citati offrono queste condizioni molto convenienti e li ricapitoliamo di seguito

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI
plus500Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
ForexTBSpread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI
Xm.comBonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Conclusioni

Speriamo dunque che questa guida completa sui broker forex ti sia piaciuta, e soprattutto, ti torni utile per la tua attività di trading.

Ovviamente, molto dipenderà anche da te. Dalla pazienza che avrai nel conseguire i risultati, dal tuo carattere, dai soldi che hai a disposizione per investire. L’importante è sempre scegliere broker con licenza come quelli menzionati e di provarli prima tramite il Conto demo. Anche per comprendere se il trading online fa davvero per te.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net