Settimana in rosso per il Bitcoin, ma sempre più aziende l’accettano come valuta alternativa per ricevere pagamenti

La criptovaluta per eccellenza si appresta a chiudere la terza settimana consecutiva col segno meno. Il bilancio del BITCOIN nei confronti del dollaro USA, infatti, rispetto allo scorso Venerdì 15 Settembre, al momento della scrittura, dopo 7 sedute di scambi sta facendo segnare un passivo di quasi 4 punti e mezzo percentuali. Il cross BTC-USD passa di mano a quota 3.558 circa.

Bilancio a 7 giorni più confortante, invece, per l’ETHEREUM, la seconda criptovaluta a maggiore capitalizzazione dopo il BITCOIN. La coppia ETH/USD viaggia in sostanziale pareggio rispetto ad una settimana fa, a quota 255 circa ( close 15-09 a quota 252 ), dopo aver toccato un picco a quota 300.

Sempre più aziende sparse per il mondo iniziano ad accettare BITCOIN come moneta alternativa per ricevere pagamenti dai propri clienti. Recentemente anche il famoso brand Lanieri, che vende online abiti sartoriali su misura ha deciso di accettare pagamenti tramite in BITCOIN. L’azienda guidata dal fondatore Simone Maggi, dopo essere stata una pioniera nel proprio settore, diventa così anche la prima realtà dell’e-commerce sartoriale in Italia ad accettare pagamenti con la criptovaluta.

Lo stesso Maggi ha dichiarato che la decisione è stata presa per andare incontro alle richieste di molti clienti, soprattutto dall’estero, che trovandosi in possesso di BITCOIN, considerato l’elevato valore raggiunto e l’alta volatilità delle fluttuazioni, hanno necessità di spenderli.

Per Lanieri non esiste il rischio cambio, che è completamente a carico del cliente. Tramite la piattaforma di pagamento Bitpay, dedicata da Paypal per le criptovalute, infatti, il cliente versa dal proprio portafoglio digitale la somma dovuta, che viene convertita al tasso di cambio del giorno, e finisce nelle casse di Lanieri direttamente in Euro.

Andamento cambio bitcoin-dollaro sul breve-medio periodo


Dopo aver fatto segnare un massimo storico a ridosso di quota 5.000 ( 4.969 ) ed essere scivolato di 40 punti percentuali a quota 2.981, il recupero del cross BTC-USD si è arrestato a quota 4.314 circa, al di sopra della media mobile a 25 periodi (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico con time-frame giornaliero, in alto). Al momento della scrittura, le quotazioni sono scivolate anche le altre medie mobili di riferimento a 50 e 10 periodi (rispettivamente la seconda e la terza linea dall’alto verso il basso sul grafico).

Quadro grafico di breve-medio periodo, quindi, ancora decisamente debole per il BITCOIN in rapporto con il biglietto verde. Rischi al ribasso che potrebbero aumentare, in caso di ritorno verso la media mobile a 120 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico). La mancata tenuta di EMA 120 gg potrebbe mutare anche lo scenario di lungo periodo, ed attivare target al ribasso ben più profondi.

Al rialzo, invece, positività soltanto in caso di ritorno sopra tutte le medie mobili perse in precedenza, divenute resistenze di breve-periodo. Mentre per assistere a nuovi impulsi di più ampio respiro, si rende necessaria una chiusura daily o meglio ancora settimanale sopra quota 4.200 punti, per puntare ad area 4.400-4.450 punti.

Pattern di trading sul cambio BTC-USD valido da 1 a 7 gg

Il pattern rialzista offre spunti operativi Long nel caso in cui si assista ad un close orario maggiore di quota 3.610 e pronostica i primi due target price in area 3.704 e 3.801; stop loss in caso di discesa sotto quota 3.515 in chiusura oraria. Mantenere o aumentare l’ esposizione Long in caso di break-out orario o daily di quota 3.801, per cercare di prendere profitto in prima battuta a quota 3.901 e successivamente a quota 4.003; stop loss in caso di ritorno sotto quota 3.610 in close orario.

Insistere con ulteriori posizioni rialziste nel caso in cui gli acquisti dovessero spingersi oltre quota 4.003 in chiusura oraria, per cercare di approfittare di ulteriori balzi in area 4.107 e 4.215 estesa a 4.325; stop loss in caso di ritorno sotto quota 1,1974 in close orario o giornaliero. Lecito acquistare sulla debolezza in caso di affondo in area 2.919 in ottica di veloci rimbalzi in area 2.998 e 3.078; stop loss in caso di ulteriori cali sotto quota 2.850 in chiusura daily.

Il pattern ribassista invece necessita di un close orario minore di quota 3.515 e pronostica i primi due obiettivi in area 3.423 e 3.333 ; stop loss in caso di recupero oltre quota 3.610 in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni corte in caso discesa sotto 3.333 in chiusura di candela oraria, per cercare di ricoprirsi in un primo momento a quota 3.246 ed in seconda battuta a quota 3.161; stop loss in caso di ritorno sopra quota 3.515 in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 3.161 in close orario per cercare di prendere profitto in area 3.078 e 2.998, estesa a quota 2.919 ;stoppare le operazioni in caso di recupero di quota 3.333 in close orario o daily. Ed ancora, Short speculativi in caso di allungo in area 4.325 ,per sfruttare eventuali storni in area 4.215 e 4107; stop loss in caso di ulteriori estensioni al rialzo oltre 4.430 in chiusura di candela giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net