Corsi trading online: quali sono i migliori e come funzionano

Come funzionano i corsi di trading online? Quali sono i migliori corsi di trading online?

Sempre più persone, negli ultimi anni, si stanno avvicinando al trading online. Motivo? Sicuramente c’entra molto la crisi dell’occupazione, diventata drammatica dopo lo scandalo Subprime del 2008. Che ha messo in ginocchio l’economia mondiale e dopo il quale il sistema economico globale non è stato più lo stesso. Quindi, in molti stanno cercando vie di guadagno alternative.

Un altro fattore determinante è stato quello di natura squisitamente tecnologico. La diffusione di device mobili tra le persone anche poco avvezze alla tecnologia, ha fatto sì che entrare nei mercati finanziari per investire diventasse qualcosa di molto semplice tramite le app.

Infine, si è messa anche l’esplosione delle criptovalute, grazie al Bitcoin che nel 2017 è arrivato a sfiorare i 20mila dollari di prezzo. Il che ha spinto i media mainstream a parlarne e quindi a diffondere notizie su questo asset, suscitando l’interesse anche della massa.

Sommando questi fattori, economici e tecnologici, si è arrivati ad una diffusione nelle masse del trading online. Allontanando di molto l’idea della Borsa come roba da squali professionisti.

Purtroppo però, ciò ha anche alimentato l’approssimazione e l’illusione che ci si possa arricchire facilmente con questa attività. E i truffatori non sono tardati ad arrivare, mettendo in piedi piattaforme autentico “specchio per le allodole” allo scopo di accalappiare creduloni con problemi economici. O semplici appassionati di tecnologia.

Un modo per ovviare a tutto ciò è formarsi, sia teoricamente che praticamente. Come antidoto alle truffe. Un ottimo modo è farlo tramite i corsi di trading online, organizzati ora da enti di formazione, ora dai Broker stessi. Ne ha parlato recentemente il sito tradingonlinecorso.com che spiega dove trovare i migliori corsi dedicati al trading.

Di seguito vediamo cosa sono, come funzionano e i corsi di trading online migliori. Perché purtroppo anche qui non mancano truffe e rischi di spendere soldi a vuoto.

La soluzione migliore per fare trading online è ancora oggi quella delle le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter copiare le strategie dei migliori investitori o interi asset di mercato. Per saperne di più sul social trading di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Corsi di trading online cosa sono

Cosa sono i corsi di trading online? Si tratta di corsi di formazione aventi come materia principale appunto il trading online. Ovvero, quella attività che permette, mediante piattaforme online, di accedere ai mercati finanziari e investire su una serie svariata di asset. Come materie prime, criptovalute, metalli preziosi, valute Forex, azioni, indici azionari.

I corsi di trading online possono essere fisici o virtuali.

Corsi di trading online fisici

I primi, sono quelli che si svolgono in modo tradizionale vis-à-vis. Quindi in una aula, con dei discenti, per un determinato periodo di tempo prestabilito, con un programma prefissato.

In genere, si tengono o dal lunedì al venerdì, per 8 ore al giorno (più un’ora di pausa pranzo), oppure con la formula weekend (sabato e domenica), pensati per chi lavora e in settimana non può.

La tipologia incide chiaramente anche sulla loro lunghezza e sul loro costo. Solitamente, quelli infrasettimanali, essendo più intensivi, durano tra 1 e 3 mesi. Quelli con la formula weekend si spalmano nel tempo e quindi durano anche 6 mesi o un anno.

Poi ovviamente dipende dai casi. Ci sono corsi che arrivano a durare anche 12 mesi e ci sono quelli intensivi che durano 1 giorno o un weekend.

Questi ultimi casi però non sono molto preferiti e preferibili, in quanto il primo si spalma su un periodo di tempo eccessivamente lungo e i secondi, per la loro durata troppo ristretta, sono di dubbia utilità.

Corsi di trading online virtuali

In questa seconda casistica rientrano quei corsi che si tengono esclusivamente online. Mediante questi strumenti:

  • Corsi e-learning: sono dei video presenti sul sito e fruibili quando si ritiene opportuno on demand
  • Webinar: nome che fonde il termine seminario e web, in quanto sono seminari che si tengono online, in diretta via webcam con un docente che parla ai discenti collegati da remoto
  • eBook scaricabili: si tratta di manuali che si possono scaricare e leggere comodamente

Ad esempio i corsi di Investous sono molto pratici e sono adatti anche a chi è principiante poiché partono dalle basi. Per saperne di più sui corsi di trading di Investous clicca qui.

Non mancano anche occasione di formazione una tantum, come Forum o seminari che si tengono in un solo giorno o in un weekend nelle principali città italiane (solitamente Milano, Roma e Napoli).

Nel secondo caso, in genere in Hotel che offrono anche una sala congressi così da permettere a chi proviene da più lontano di pernottare.

In entrambi i casi sono presenti esperti del settore e solitamente qualche trader di successo che spiega come ha fatto a diventare tale.

Questa ultima tipologia non va intesa come un corso ma solo come un singolo incontro che serve ad arricchire la propria competenza o, perché no, curiosità.

Corsi di trading online come funzionano

Come funzionano i corsi di trading online? Abbiamo già risposto a questa domanda nel paragrafo precedente. In genere, prevedono una formula infrasettimanale o weekend.

Quando vengono pubblicizzati, tali corsi presentano il programma che tratteranno, diviso per giorni. Oltre al relativo costo totale e la modalità di pagamento (in genere si consente anche un pagamento rateale per costi più elevati).

Ognuno può trovare un corso che fa a caso suo, se lavora e non può frequentare in settimana o se preferisce essere libero nel weekend e frequentarlo infrasettimanalmente.

Costi

Quanto costa un corso di trading online? Ovviamente dipende dalla formula lunga o corta, dalla vastità degli argomenti trattati, dai docenti che lo tengono.

Naturalmente, più ore sono, più argomenti tratta e più i docenti hanno un curriculum importante, più costerà.

Volendo dare delle cifre, si va da qualche centinaia di euro (tra i 200 e i 500 euro) fino alle migliaia di euro. Anche sui 6mila euro per quelli più completi.

In genere, comunque, l’intervallo nel quale si pone la maggioranza va dai 500 ai 2500 euro.

Le singole giornate possono invece costare intorno ai 50 euro, ma, come detto, vanno annoverati più come incontri che come costi veri e propri.

Meglio puntare su corsi gratuiti come quelli di Investous ad esempio.

Corsi di trading gratuiti

Quali sono i corsi di trading gratis? E’ anche possibile trovare corsi di trading gratuiti. In genere, questa tipologia viene organizzata dai Broker più rinomati, in quanto ci tengono affinché chi si iscriva alla loro piattaforma possa essere preparata e pronta per il trading online.

Come mai un Broker organizza corsi di formazione gratuiti? Semplice. Perché una piattaforma per il trading online guadagna proprio dai trader. Ossia, dallo spread che impone sui trades vincenti e dalle commissioni sui servizi che offre.

Quindi, più un trader è vincente e trae profitto, più di conseguenza porta profitti al Broker stesso. In quanto il Broker guadagna tramite una percentuale sui suoi profitti (lo spread) oltre che tramite commissioni sui servizi che egli utilizzerà.

Un trader che incassa molte perdite finirà per rinunciarsi e cancellare il proprio account. Quindi non sarà più una fonte di guadagno per il proprio Broker presso cui si è iscritto.

Oltretutto, diversi Broker prevedono più tipi di account, che offrono servizi crescenti contro il pagamento di una iscrizione più alta e tariffe più elevate. Ma ciò che ci guadagneranno saranno profitti più elevati.

Quindi, col tempo un trader vincente potrebbe passare ad un tipo di account più importante. E anche ciò comporta più guadagni per un Broker.

Meglio Corsi di trading online gratuiti o a pagamento?

In genere, quando qualcosa è a pagamento, riteniamo che sia migliore di un servizio gratuito. Il quale, proprio perché non si paga, viene ritenuto più scadente.

Tuttavia, non è sempre così. Anche se spesso lo è. Solitamente, i servizi vanno dal gratuito come prova o per condizioni base e poi salgono gradualmente più si paga per qualità e quantità.

Riguardo i corsi, dipende da chi li organizza. Se un corso gratuito è organizzato da un Broker rinomato, con una regolare licenza, sicuramente sarà più affidabile di un corso organizzato da un ente di formazione che magari si fa pagare anche migliaia di euro.

Spesso i corsi a pagamento si rivelano una autentica perdita di tempo, impregnati di teoria e termini tecnici, ma poi nella pratica non insegnano nulla.

Invece, come detto, un Broker ha tutto l’interesse che voi vi istruiate e diventiate trader di successo.

Quindi, possiamo anche dire che i corsi di trading online gratuiti migliori sono i corsi organizzati da Broker rinomati. Di seguito presentiamo quelli di Investous e Trade.com.

Corso trading online di Investous

Partiamo dal Broker Investous (clicca qui per saperne di più), nato nel luglio 2018 e che si sta facendo strada grazie al fatto di vantare la licenza CySEC e una serie di servizi molto importanti. Come i segnali di trading del colosso del settore Trading online.

E’ possibile accedere al suo materiale formativo dalla Home Page. Malgrado sia molto intuitivo, è al contempo di grande qualità.

Investous mette a disposizione dei trader iscritti un Glossario ed un approfondimento sull’analisi tecnica e fondamentale.

Ancora, è possibile visionare i VOD – acronimo di Video On Demand – corsi impartiti graficamente su tutti gli argomenti base del trading.

Ciò che viene impartito tramite VOD, può essere poi applicato tramite conto Demo. Come noto, un conto fatto di denaro virtuale per poter fare pratica quando si è trader neofiti senza rischiare denaro reale.

Il conto demo offerto da Investous è gratuito e illimitato. Offre un ambiente di trading uguale a quello Live, il che consente di abituarsi a tradare quando poi si passerà a fare sul serio.

Il consiglio che però diamo sempre è quello di usare il Conto demo per fare pratica in modo serio, senza prendere decisioni avventate giusto perché si tratta di un conto virtuale. Altrimenti, quando si passerà a fare sul serio, si incasseranno sonore perdite…reali.

Per aprire un conto gratis su Investous clicca qui

Corso trading online di Trade.com

Passiamo ora al Broker Trade.com (clicca qui per il sito ufficiale). Anche esso, come il precedente, con regolare licenza CySEC e offrente i segnali di trading gratuiti.

Questo Broker offre un corso gratuito per imparare ad utilizzare i Cfd, i “contratti per differenza”. Così il trader a digiuno su ciò può capirne le potenzialità e i rischi; capire come funziona un trade long o short; cosa sono e come funzionano gli ordini automatici ed altro.

E possibile scaricare ebook gratuiti di facile comprensione e una serie di video formativi. Non manca poi un calendario economico con gli eventi più importanti.

Per aprire un conto gratuito su Trade.com clicca qui.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net