Unicredit: le prospettive di aumento del capitale

Dicembre è un mese cruciale per gli istituti di credito del paese, su tutti Monte dei Paschi di Siena, che ha deciso di congelare le manovre sulla ricapitalizzazione in attesa che arrivino certezze da parte della situazione politica del paese.

Un’altra delicata quanto importante manovra attende Unicredit, che sta prevedendo l’aumento di capitale, del quale discuterà in consiglio di amministrazione in data 12 dicembre. Lo scopo è di dare vita ad un nuovo piano strategico e le cifre messe sul piatto sono decisamente corpose. Si tratta di venti miliardi di aumento di capitale per l’istituto bancario più grande e potente d’Italia, dove la cifra si suddivide fra 10 miliardi di aumento e i restanti derivati dalle cessioni dei rami societari quali Pioneer e Banca Pekao.

Unicredit : la reazione del titolo in Borsa

Unicredit verso il rilancio

Unicredit ha quindi diramato un annuncio dove ha dichiarato di avere concesso una trattativa esclusiva alla Sgr francese Amundi, al fine di vendere il polo di risparmio gestito per una somma dichiarata di 3.5 miliardi di euro.Gli analisti hanno letto la scelta di Unicredit come una presa di posizione forte e come la decisione di andare avanti al di la dell’instabilità del governo che attende di essere definito nelle prossime elezioni politiche. Ma l’assenza di una base governativa forte e compatta potrebbe pesare anche per Unicredit, perché potrebbe rivelarsi nell’assenza di una sponda rivale alla proposta di vendita di Pioneer che l’entourage dell’ex governo Renzi aveva contribuito a dirottare verso Poste Italiane, Cdp e Anima SGR.Si tratta di una serie di società che difficilmente potranno battere la concorrenza francese e il risultato potrebbe tradursi nella cessione alla Francia di un altro piccolo pezzetto dell’Italia economica, nonché di un settore strategico e importante come il risparmio collettivo. Le previsioni vedono però slittare l’aumento di capitale e la conclusione delle cessioni a febbraio del prossimo anno, prevista data di elezioni politiche e periodo nel quale la situazione politica del paese potrebbe assestarsi, dal profilo politico così come dal punto di vita economico e finanziario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here