Azioni Buzzi Unicem ripiegano dai massimi plurimensili toccati a fine novembre

Senza un apparente motivo, se non di natura tecnica, le azioni Buzzi Unicem continuano a sbriciolare un supporto dietro l’altro. Il titolo del maggior player italiano del settore cementifero, con attività sparse in giro per tutto il mondo, hanno terminato la seduta di Martedì 10 Dicembre in ribasso dell’1,80% a 21,87 ero, distinguendosi quale peggior titolo dell’indice Ftse Mib (+0,72%).

Le quotazioni di Buzzi Unicem dopo aver toccato un massimo a nove mesi a 23,66 euro, nel corso delle ultime sedute dello scorso Novembre, hanno invertito il loro senso di marcia, virando verso sud. L’inversione ribassista è arrivata quasi in concomitanza con la revisione al ribasso della propria raccomandazione sul titolo da parte della banca d’affari statunitense Morgan Stanley, il cui giudizio è passato ad “ underweight “ (sottopesare) dal precedente “equalweight“ (giusto peso-valore). MS ha inoltre rivisto al ribasso il proprio prezzo obiettivo su Buzzi Unicem, portandolo a 20 euro dai 21 euro della precedente valutazione. Ciò significa che rispetto all’attuale valutazione di mercato, il titolo in esame sarebbe ancora sopravvalutato di poco più di 8 punti percentuali.

La banca d’investimento americana nel motivare la propria decisione di ridurre la raccomandazione sulle azioni Buzzi Unicem si è limitata a commentare che le quotazioni, ai livelli attuali, hanno poco spazio per ulteriori up-side, ritenendole poco attraenti, anche alla luce di un rally di oltre il 50% fatto registrare da inizio 2019.

Tuttavia, non esistono soltanto i giudizi di Morgan Stanley, poiché secondo i dati raccolti da Bloomberg, il consensus medio degli analisti delle case d’affari che coprono il titolo Buzzi Unicem rivela un target price di 23,86 euro, ovvero il 9% in più rispetto all’ultima chiusura daily indicata in precedenza. Più dettagliatamente, i giudizi sul titolo del settore cementifero si dividono in: 14 “ BUY “; 1 “ Hold “ e 2 “ Sell “.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con Investous (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sui titoli azionari. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento azioni Buzzi unicem sul breve-medio periodo


Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, il titolo Buzzi Unicem si è appoggiato sul principale supporto di breve-medio periodo rappresentato dalla media mobile a 50 giorni (la linea di colore verde sul grafico), che passa proprio sui valori di chiusura, a quota 21,87 euro.

L’eventuale violazione del sostegno appena indicato, in chiusura daily o peggio ancora settimanale, potrebbe causare ulteriori prese di beneficio, con primo target in area 21,30-21,25 euro ed obiettivo successivo in area 21-20,75 euro.

Lo scenario ribassista appena evidenziato potrebbe venir meno in caso di tenuta di EMA 50 e successivo recupero delle quotazioni oltre le due medie mobili minori a 10 e 25 giorni (rispettivamente la linea di colore azzurro e la linea rossa sul grafico), che risultano appiattite in area 22,30 euro. L’eventuale break-out della resistenza appena evidenziata, invece, potrebbe favorire un primo allungo in area 23,15 ed una successiva estensione versoi top di periodo sopra quota 23,50 euro.

Pattern di trading sul titolo Buzzi unicem (BZU.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di allungo oltre 21,98€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 22,06 e 22,20 euro; stop loss in caso di discesa sotto 21,82€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 22,20€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 22,33 € e successivamente a 22,53€; stop loss in caso di ritorno sotto 21,87€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 22,53€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 22,67 e 22,90 euro, estesi a 23,15€; stop loss in caso di ritorno sotto 22,20€ in close orario o giornaliero. Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 20,65€, in ottica di rimbalzo, in primo luogo a 20,99€ ed in seconda battuta a 21,12€, estesi a 21,47€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 20,40€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma nel caso in cui si registri un close orario minore 21,82€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 21,68 e 21,47 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 21,98€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 21,47€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 21,25€ e successivamente a 21,12€; stop loss in caso di ritorno sopra 21,75€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 21,12€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 20,99 e 20,78 euro, estesa a 20,65€ ;stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 21,47€ in close orario o daily. Suggeriti short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 23,15€ ,per sfruttare eventuali correzioni prima a 22,90€ e successivamente a 22,67€, estese a 22,33€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 23,52€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net