Fioccano i buy sulle azioni Saipem dopo nuove commesse e rialzo prezzo petrolio

Il titolo Saipem si candida ufficialmente tra i titoli di Piazza Affari da cavalcare fino a fine anno ed anche oltre. Il rimbalzo dai recenti minimi di brevissimo in area 4 euro ha già riportato le quotazioni oltre la soglia dei 4,20 euro.

Le azioni della multinazionale italiana che raccoglie commesse in oltre 60 Paesi sparsi per il mondo hanno beneficiato dell’impennata del prezzo del petrolio in rally del 7% nella settimana appena mandata in archivio. Il forte rialzo del prezzo del greggio ha preso principalmente corpo nel corso delle due ultime sedute, quando è stato quasi certo che il vertice OPEC e non Opec di Vienna del 5-6 Dicembre si sarebbe concluso con una “fumata bianca“, come poi è realmente accaduto, che portasse ad un’ulteriore sforbiciata alla produzione.

Come da rumors, pertanto, i Paesi del cartello OPEC ed i Paesi produttori fuori dalla sigla, capitanati dalla Russia hanno deciso di rafforzare i tagli all’output di materia prima per ulteriori 500 milioni di barili, che portano il totale della riduzione volontaria a -1,7 milioni di barili al giorno, fino al 31 Marzo 2020. I Paesi produttori alleati dell’Arabia Saudita, che si farà carico dei maggiori tagli, freneranno il proprio output per 340 milioni di barili in più, mentre l’impegno dei Paesi non OPEC scende a -160 mila barili, ed in questo caso sarà la Russia ad accollarsi gran parte dell’impegno.

Gli analisti, tuttavia, rimangono scettici che i Paesi minori produttori rispettino in pieno gli accordi siglati a Vienna, come accaduto spesso nel corso di gran parte del 2019, impattando negativamente sui prezzi.

Titolo Saipem che ha comunque brillato anche di luce propria dopo che il management del gruppo ha reso noto l’acquisizione di due nuovi contratti per la costruzione di due parchi eolici offshore in Scozia e Taiwan. Il valore complessivo delle commesse ammonta a 750 milioni di euro, ovvero tra il 15% ed il 20% delle stime di raccolta ordini della divisione E&C Offshore.

Gli acquisti sono inoltre stati incentivati dalle raccomandazioni a comprare rilasciate da molte case d’affari. Gli analisti di Kepler Cheuvreux ed HSBC hanno rafforzato il loro giudizio “ BUY “ sulle azioni Saipem, pronosticando un prezzo obiettivo rispettivamente pari a 6,5 euro e 5,20 euro. La mediana dei consensi raccolti da Bloomberg evidenza un target medio pari a 5,4 euro, ovvero quasi il 30% in più rispetto all’attuale valore di mercato.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con Investous (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come i segnali per poter essere subito operativi sui titoli azionari. Per saperne di più sui segnali clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Andamento azioni Saipem sul breve-medio periodo

Come evidente sul grafico con time-frame giornaliero, in alto, le quotazioni del titolo Saipem hanno momentaneamente superato il primo ostacolo di brevissimo che si colloca sulla media mobile a 10 giorni (la linea di colore azzurro sul grafico giornaliero).

Il prezzo si è portato a contatto con le importanti resistenze tecniche che transitano sulle medie mobili a 25 e 50 giorni (la linea di colore rosso e la linea verde sul grafico), che passano in area 4,23-4,24 euro. L’eventuale break-out del livello appena indicato potrebbe favorire un ulteriore estensione al rialzo con target in area 4,40 euro e secondo obiettivo più ambizioso verso area 4,60 euro. Allarme arancione in caso di flessione sotto area 4,10-4,08 euro; allarme rosso, invece, sotto area 4 euro in chiusura settimanale.

Pattern di trading sul titolo Saipem (SPM.MI) valido da 1 a 5 giorni

Il pattern di trading Long si attiva in caso di recupero oltre 4,228€ in chiusura oraria e pronostica i primi due target price in area 4,245 e 4,27 euro; stop loss in caso di discesa sotto 4,161€ in close orario. Mantenere o aumentare l’esposizione Long nel caso in cui gli acquisti si spingano oltre 4,27€ in chiusura oraria, per cercare di prendere profitto in un primo momento a 4,312 e successivamente a 4,339€; stop loss in caso di ritorno sotto 4,22€ in close orario o giornaliero.

Lecito aprire nuove posizioni lunghe in caso di close orario o daily maggiore di 4,339€, per cercare di sfruttare ulteriori slanci in area 4,38 e 4,407 euro, estesi a 4,435 euro; stop loss in caso di ritorno sotto 0,547€ in close orario o giornaliero. Ed ancora, Long sulla debolezza in caso di affondo a quota 3,932€, in ottica di rimbalzo a 3,972€ e 4,005€, esteso a 4,05€; stop loss in caso di ulteriori flessioni sotto 3,88€ in chiusura oraria o daily.

Il pattern di trading Short, invece, prende forma con close orario minore 4,161€ e consiglia di prendere i primi profitti in area 4,135 e 4,094 euro; stop loss in caso di ritorno oltre 4,228€ in chiusura oraria. Mantenere o aumentare le operazioni Short in caso discesa sotto 4,094€ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori cali in un primo momento a 4,05€ e successivamente a 4,037€; stop loss in caso di ritorno sopra 4,161€ in close orario.

Lecito aprire nuove posizioni corte in caso di flessione sotto 4,037€ in close orario o giornaliero, con l’intento di ricoprirsi in area 4,005 e 3,972 euro, estesa a 3,932 euro; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre 4,094€ in close orario o daily. Ed ancora, short speculativi in caso di estensioni rialziste in area 4,435€, per sfruttare eventuali correzioni a 4,407€ e 4,339€, estese a 4,312€; stop loss in caso di ulteriori allunghi sopra 4,48€ in chiusura di candela oraria o giornaliera.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net