Monte dei Paschi : si dimette il presidente Tononi

Il Monte dei Paschi di Siena sembra non trovare pace e l’ultima notizia interessa le dimissioni del presidente Marco Tononi. L’annuncio è stato dato in occasione del consiglio di amministrazione, che si era riunito per effettuare la cooptazione e la successiva nomina dell’Ad Marco Morelli in sostituzione di Fabrizio Viola, manager che era stato liquidato con una corposa buona uscita di 3.1 milioni di euro.

Tononi ha quindi scelto di abbandonare la presidenza e la causa delle dimissioni sembra essere legata alle modalità di uscita di Viola, il quale era stato Ad dal 2012 e all’invito a lasciare la banca arrivato a seguito di una telefonata del Ministro per il tesoro Carlo Padoan. A conti fatti si è trattata di un’ingerenza dai tratti importanti, giustificata sulla carta dalla presenza dello stesso Ministero del Tesoro al Monte dei Paschi con la percentuale del 4%, ovvero la facoltà di essere il primo azionista del gruppo bancario. A questa realtà ha fatto seguito la difficoltà di reperire i 5 miliardi di euro che servo per la ricapitalizzazione della banca dopo la cessione dei 9.2 miliardi di euro di crediti inesigibili. Tanto basta per avere tagliato la testa di Viola e imposto un nuovo Ad all’assemblea di amministrazione.

Un comunicato emesso al termine della riunione ha quindi spiegato che la decisione di Tononi è stata legata al processo di nomina di un nuovo amministrazione delegato, strada che la banca ha dovuto percorrere per completare la prima fase di rilancio che con la prossima assemblea dovrebbe prendere il suo avvio definitivo.
Tononi ha quindi ringraziato i dipendenti del Monte dei Paschi di Siena e l’amministratore delegato uscente Viola, formulando di rito i migliori auspici per il nuovo Ad chiamato a dirigere la ripresa dell’istituto bancario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here