Deboli non-farm payrolls USA dicembre spingono prezzo oro sotto 1.850 dollari l’oncia

Termina nel peggiore dei modi la prima settimana del nuovo anno per il prezzo dell’oro, che chiude la seduta di Venerdì 8 Gennaio a 1.849,90 dollari, in ribasso del 3,33%. Quotazioni del metallo giallo che fanno registrare un bilancio a 5 sedute evidenziando un calo del 2,40%.

Gli analisti non riescono a spiegarsi un tale crollo, se non dal punto di vista tecnico, con le vendite che si sono fatte più aggressive in seguito alla perdita dell’importante fascia di supporto rappresentata da area 1.900 dollari.

L’oro è stato abbandonato da trader ed investitori che continuano a sostenere il mercato azionario o preferiscono diversificare con altri asset, come il Bitcoin, che sta facendo registrare un rally senza precedenti, registrando un nuovo record storico dietro l’altro.

La rottura del sostegno rappresentato da area 1.900 dollari si è consumata con la pubblicazione della lettura delle cosiddette Non-Farm Payrolls USA del mese di Dicembre, che per la prima volta negli ultimi otto mesi ha evidenziato una decrescita.

Il Dipartimento del Lavoro statunitense ha infatti rivelato che lo scorso mese nel settore non agricolo si è registrata una perdita di 140 mila posti di lavoro. Il calo del numero degli occupati è stato ovviamente causato dalla nuova impennata di contagi da Covid-19 che da oltre un mese sta piegando la salute dei cittadini e le economie di tutti gli stati del mondo.

La stima sulle NFP di Dicembre è stata inoltre peggiore delle attese degli analisti, che si aspettavano un netto calo a +50 mila unità, rispetto alle +336 mila unità della lettura di Novembre, ma non un dato con il segno meno.

Il tasso di disoccupazione si è mantenuto stabile al 6,7%, lievemente inferiore al 6,8% dei pronostici. Sempre a Dicembre, la variazione del compenso medio orario si è assestata a +0,8%, facendo segnare un incremento rispetto al +0,3% di Novembre ed il +0,2% indicato dal consensus. Su base annua, invece, il salario medio orario è aumentato del 5,1%, evidenziando un ulteriore miglioramento rispetto al +4,4% rispetto al mese precedente (attese +4,5%).

La brusca frenata fatta registrare dalle Non-Farm Payrolls, tuttavia, non ha fatto altro che rafforzare le aspettative di ulteriori stimoli fiscali da parte del futuro governo USA guidato dal neopresidente Biden che, dopo la vittoria dei democratici in Georgia, potrà contare sulla maggioranza assoluta in entrambe le camere del Congresso.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter copiare le strategie dei migliori investitori o interi asset di mercato. Per saperne di più sul social trading di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Andamento Prezzo Oro sul Breve-Medio Periodo

Grafico oro - 11 Gennaio 2021

Come risulta ben evidente sul grafico con time-frame giornaliero in alto, la mancata rottura al rialzo della resistenza statica in area 1.950-1.960 dollari ha causato un vero e proprio crollo delle quotazioni dell’oro.

In appena tre sedute il prezzo del metallo giallo ha lasciato sul terreno quasi 135 dollari di valore, considerando il massimo intraday toccato a quota 1.962,50 dollari ed il minimo intraday a quota 1.827,80 dollari.

Il quadro tecnico di brevissimo e di breve periodo è ribassista, con le quotazioni scese al di sotto delle tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 periodi. Sul medio periodo, invece, il sentiment è neutrale, finché i prezzi stazioneranno sopra i minimi dello scorso Dicembre in area 1.770 dollari.

Perso il supporto appena indicato, in chiusura settimanale, possibili ulteriori crolli in area 1.700-1.650 dollari.

Al rialzo, invece, possibili pull-back sulle medie mobili a 50 e 25 giorni (la prima linea e la linea mediana sul grafico), che passano in area 1.880-1.885 dollari. Lo scenario ribassista potrebbe essere negato solo in caso di risalita oltre la media mobile a 10 giorni (la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico), che transita in area 1.895 dollari.

Modello di Trading sull’Oro – Valido da 1 a 5 Giorni

Il modello di trading Long si attiva con chiusura oraria oltre quota 1.853,95$ e consiglia di prendere i primi profitti a quota 1.861 e 1.872,50 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 1.842,50$.

Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1.872,50$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 1.880$ e successivamente a quota 1.891,60$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 1.849,90 in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 1.891,60 in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 1.898,80 e 1.910,50 dollari, estesi in area 1.929,60$; stop loss in caso di ritorno sotto 1.872,50$ in close daily.

Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 1.776,35$, per sfruttare eventuali rimbalzi a 1.794,30$ e 1.801,15$, estesi in area 1.824,10$; stop loss in caso di flessioni sotto quota 1.748$ in chiusura daily.

Il modello di trading Short, invece, prende forma con chiusura oraria minore di quota 1.842,50$ e fissa i primi due obiettivi in area 1.835,45 e 1.824,10 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 1.853,95$ in chiusura oraria.

Analisi tecnica Oro - 11 Gennaio 2021

Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1.824,10$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a quota 1.819,50$ e successivamente a quota 1.801,15$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 1.849,90$ in close orario.

Si consiglia insistere con nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 1.801,15$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 1.794,30 e 1.783,20 dollari, estesi in area 1.776,35$; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 1.824,10 in close orario.

Short speculativi in caso di allungo in area 1.929,60$, per prendere profitto a 1.910,50$ e successivamente a 1.898,80$, estese in area 1.880$; stop loss con close daily sopra quota 1.950$.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net