Prezzo Oro impostato al Rialzo dopo Recupero sopra le Medie Mobili

Dopo aver fatto base in area 1.910-1.900 dollari, l’oro ritorna a ruggire, terminando l’ottava che ci siamo appena lasciati alle spalle con un rialzo del 2,09%, a 1.973 dollari.

Quotazioni del metallo giallo molto volatili nelle ultime sedute, considerati i tanti appuntamenti di politica economica, uno su tutti il simposio di Jackson Hole, da cui la Federal Reserve USA ha modificato il proprio approccio nella gestione dell’inflazione. Il numero 1 della banca centrale statunitense, Jerome Powell, ha infatti confermato la politica monetaria accomodante della FED ed in riferimento all’inflazione ha dichiarato che l’obiettivo da perseguire sarà un tasso medio del 2% ed anche oltre, mentre prima era un limite da non oltrepassare. Powell ha precisato che il cambio di strategia si è reso necessario per favorire il consolidamento dell’economia e del mercato del lavoro, messi a dura prova dallo scoppio della pandemia da Covid-19.

Economia a stelle e strisce uscita molto incerottata anche nel secondo trimestre. La lettura finale del PIL USA del periodo Aprile-Giugno ha infatti evidenziato un crollo del 31,7% sul trimestre precedente. Rivelazione, tuttavia, migliore della prima comunicazione, pari a -32,9% del consensus degli analisti (-32,5%).

Oro ben acquistato anche grazie alle rinnovate tensioni tra Stati Uniti e Cina, dopo che Pechino ha deciso di mostrare i muscoli lanciando quattro missili balistici a medio raggio a largo del Mar Cinese meridionale.

Da nuovi dettagli diffusi dal World Gold Council si è venuto a sapere che la domanda di oro è scesa del 6% nei primi sei mesi del 2020. A risentirne principalmente, con un calo del 50%, è stato il settore gioielleria, con le riduzioni più marcate in India ed in Cina, dove la domanda è scesa rispettivamente del 60% e del 52%. Meno accentuata la flessione della domanda di oro per scopi industriali, giù del 13%.

Nonostante i cali appena evidenziati, il prezzo del metallo giallo ha fatto registrare i propri massimi storici, in quanto la frenata di oro fisico per scopi commerciali ed industriali è stata ampiamente compensata dal boom del boom di acquisti da parte degli ETF, le cui posizioni sono cresciute di 734 tonnellate nel primo semestre dell’anno, ovvero più che in qualsiasi anno solare da quando esistono questi prodotti.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter copiare le strategie dei migliori investitori o interi asset di mercato. Per saperne di più sul social trading di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Andamento Prezzo Oro sul Breve-Medio Periodo

Quadro tecnico di brevissimo e breve-medio periodo nuovamente positivo per il prezzo dell’oro che è ritornato a consolidare sopra le tre medie mobili di riferimento, a 10-25 e 50 periodi.

In particolar modo è confortante il recupero oltre le due EMA minori, a 25 e 10 giorni, rispettivamente la linea mediana e la prima linea dall’alto verso il basso sul grafico, che in transitano in area 1.950-1.955 dollari. Positivo anche il fatto che le quotazioni si siano ulteriormente allontanate dalla EMA principale, a 50 giorni (la prima linea dal basso verso l’alto sul grafico), che al momento passa poco sotto area 1.910 dollari.

L’eventuale perdita del supporto appena indicato, in chiusura daily o peggio ancora settimanale, potrebbe causare un’inversione ribassista di breve con primo target in area 1.850 dollari e secondo obiettivo in area 1.800 dollari.

In caso di break-out della resistenza dinamica di brevissimo, individuata in area 1.980-1.990 dollari, invece, le quotazioni potrebbero prima balzare in area 2.040-2.050 dollari e successivamente verso i top assoluti in area 2.080 dollari. Oltre quota 2.100 dollari possibile vedere nuovi massimi storici in area 2.200 dollari.

Modello di Trading sull’Oro – Valido da 1 a 5 Giorni

Il modello di trading Long si attiva con chiusura oraria oltre quota 1.975,75$ e consiglia di prendere i primi profitti a quota 1.983,30 e 1.988 dollari; stop loss in caso di discesa sotto quota 1.968,20$.

Mantenere o sovrappesare le operazioni rialziste in caso di break-out orario di quota 1.988$, per cercare di approfittare di eventuali allunghi in prima battuta a quota 1.995,55$ e successivamente a quota 2.000,25$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sotto 1.973$ in chiusura oraria.

Insistere con nuove posizioni Long in caso di estensioni al rialzo sopra quota 2.000,25$ in chiusura di candela oraria, per cercare di sfruttare ulteriori balzi in area 2.012,60 e 2.032,75 dollari, estesi in area 2.053,05$; stop loss in caso di ritorno sotto 1.987$ in close orario.

Suggeriti acquisti sulla debolezza in caso di affondo in area 1.905,35$, per tentare di sfruttare eventuali rimbalzi prima in area 1.924,20$ e successivamente a 1.936,55$, estesi in area 1.944$; stop loss in caso di possibili flessioni sotto quota 1.885$ in chiusura daily.

Il modello di trading Short, invece, prende forma con chiusura oraria minore di quota 1.968,20$ e fissa i primi due obiettivi in area 1.963,55 e 1.956,15 dollari; stop loss in caso di recupero sopra 1.975,75$ in chiusura oraria.

Mantenere o incrementare le posizioni corte in caso di discesa sotto quota 1.956,15$ in chiusura di candela oraria, per tentare di ricoprirsi in primo luogo a quota 1.948,65$ e successivamente a quota 1.944$; stoppare le operazioni in caso di ritorno sopra quota 1.968,20$ in close orario.

Si consiglia insistere con nuove posizioni Short in caso di flessione sotto quota 1.944$ in chiusura di candela oraria, per sfruttare eventuali cali in area 1.936,55 e 1.924,20 dollari, estesi in area 1.905,35$; stoppare le operazioni in caso di recupero oltre quota 1.963,55$ in close orario.

Short speculativi in caso di allungo in area 2.053,05$, per approfittare di eventuali prese di profitto in prima battuta a quota 2.032,75$ ed in secondo luogo a 2.012,60$, estese in area 2.002,25$; stop loss con close daily sopra quota 2.073,60$.

Responsabilità: Gli autori dei contenuti ed i responsabili di ilcorsivoquotidiano.net, dichiarano che i contenuti e le analisi su valute, azioni e qualunque tipo di strumento finanziario non devono essere considerate raccomandazioni di investimento. Tutte le considerazioni fatte dall'autore dell'articolo sono soggettive e dunque rientrano nelle opinioni personali e come tali devono essere considerate. Il contenuto dei post rispecchia l'opinione personale dell'autore e della redazione e sono scritte con finalità di informazione e non al fine di invogliare a fare trading o a investire su qualunque mercato finanziario/o strumento. Gli autori stessi e lo staff del sito non possiedono azioni di società quotate o asset finanziari oggetto delle analisi. Lo staff di ilcorsivoquotidiano.net non garantisce che i dati siano in tempo reale e che la periodicità delle analisi sia puntuale. L'attività di trading e di speculazione sui mercati finanziari o di investimento tramite strumenti derivati costituisce un rischio di perdita di capitali. Pertanto lo staff e gli autori non si assumono alcuna responsabilità legata a investimenti errati o decisione prese tramite analisi di qualsiasi genere trovate sul sito web. L’Utente, pertanto, si assume ogni responsabilità e non ritiene ilcorsivoquotidiano.net e tutti i suoi autori responsabili per eventuali perdite/danni diretti o indiretti che possano scaturire dalla lettura delle analisi, dalla loro inesattezza/e incompletezza oltre che accuratezza. Ogni utente che vuole investire sarà pertanto tenuto a informarsi assumendosi i rischi di eventuali investimenti non basandosi solo sulle analisi tecniche fornite da ilcorsivoquotidiano.net