Elezioni USA Clinton vs Trump : cosa cambia per le valute?

Le elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America (USA) sono la notizia del momento. Ad un giorno dall’election day si prospetta un duello serrato tra Clinton e Donald Trump anche se le ultime notizie danno la Clinton in risalita. L’8 novembre è la sera in cui gli USA conosceranno il loro destino.

Due risultati possibili offrono due scenari completamente diversi, non solo per il destino dei cittadini americani, ma anche per i mercati finanziari. Quale sarà la reazione dei mercati ? Come reagiranno le principali valute forex di fronte ad un eventuale successo di uno dei due candidati ? Cerchiamo di capirne di più.

Elezioni Usa 2016

Fiumi di parole sono state versate in una campagna elettorale ricca di colpi di scena. Storicamente i mercati sono molto conservativi ed in genere preferiscono candidati repubblicani che sono più vicini ai mercati ed ai grandi interessi economici.

La sfida Trump contro Clinton va un pò oltre. Trump è un personaggio fuori dagli schemi, probabilmente molti esponenti del partito repubblicano non l’avrebbero nemmeno candidato. La sua strategia di comunicazione è stata, però, vincente. Trump è diventato ricco infatti creando un impero economico enorme nei primi anni 90. Ha messo da subito in piazza tutte le informazioni su sè stesso che gli altri avrebbero potuto usare nella campagna elettorale per sconfiggerlo. Trump ha pensato subito di parlare della sua vita privata con molta sincerità per poi far leva sul sentimento di paura degli americani verso le guerre e gli immigrati, un atteggiamento molto populista che va contro i principi stessi dei republicani.

Gli argomenti utilizzati da Trump nella campagna elettorale sono condivisibili da tutti gli americani. Chi non ha paura delle guerre o di un altro 11 settembre ? Anche a livello economico Trump ha da subito tenuto un atteggiamento strano puntando il dito contro gli interessi economici dei grandi gruppi.

Hillary Clinton, invece, ha tenuto un atteggiamento più sobrio e per certi versi meno stimolante. Clinton non è riuscita a toccare le emozioni degli americani e si è rivelata un pò fredda. Tuttavia i mercati non rimarrebbero indifferenti di fronte ad un suo successo.

Donald Trump : il caso FBI e la tecnologia

Si sgonfia intanto il caso Fbi che ha riguardato Hillary Clinton. Il capo della FBI James Comey ha di fatto archiviato il caso email-gate, un caso che aveva riguardato l’ex first lady nel periodo in cui era stata segretario di Stato americano dal 2009 in poi. La Clinton avrebbe fatto uso di server di posta privati per le comunicazioni sollevando un polverone nelle scorse settimane che le avevano fatto perdere punti preziosi nei sondaggi.

Donald Trump non ci sta, e dopo la polemica sul voto elettronico truccato, fa sapere che secondo lui la Clinton è stata protetta da un sistema truccato, un annuncio che ha fatto scalpore durante una manifestazione tenutasi nel Minnesota.

Trump non è convinto della faccenda ed ha messo in discussione gli stessi metodi utilizzati dall’FBI. Anzi ha utilizzato la questione email gate per attaccare direttamente Hillary Clinton sostenendo che in caso di accusa il paese sarebbe costretto ad una crisi istituzionale senza precedenti. Domani 8 novembre sapremo finalmente come andrà la questione.

Il cambio euro – dollaro

Trump vs Clinton : l’impatto sulle valute

I mercati azionari sembrano preferire l’elezione del candidato democratico rispetto a quello repubblicano. Nel Forex la questione è un pò più complessa e non è possibile avere certezze sulla reazione del dollaro.

Una vittoria della Clinton porterebbe probabilmente una situazione di stabilità del dollaro vista la continuità di un governo democratico. Trump rappresenta invece l’incertezza più assoluta per le valute.

In questo scenario sarebbero privilegiate le valute considerate come rifugio sicuro ad esempio lo Yen Giapponese ma anche il franco svizzero. Il cambio USD/JPY e USD/CHF rimarrebbero probabilmente stabili con un governo democratico. Tuttavia una crescita del franco svizzero CHF potrebbe essere mitigata dall’intervento delle banche centrali.

EUR / GBP

Nel caso del cambio Euro Sterlina la situazione si farebbe più complicata. Fino a questo momento l’euro ha avuto molti scambi con il franco svizzero in aumento con Trump mentre calerebbe sicuramente con l’elezione della Clinton. La sterlina è anche sotto i riflettori a causa della Brexit e a tutte le questioni legate dalla recente sentenza sulla politica della Bank of England.

Gli analisti pensano che Euro e sterlina seguiranno l’andamento delle altre valute cedendo terreno nei confronti del dollaro americano nel caso di una vittoria di Trump.

In che modo invece le due valute risponderanno alla vittoria di Clinton ? E’ probabile che che euro e sterlina abbiano piccole reazioni sopratutto negli scambi EUR/USD e GBP/USD per poi seguire l’andamento tradizionale legato alle questioni interne.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here