Comprare e vendere azioni BPER Banca: come investire, previsioni e prezzo [2021]

E’ una buona idea comprare azioni BPER, venderle, insomma investirci su? Quali sono le tendenze di questo anno? Quali piattaforme e modalità di trading andrebbero adottate?

Sono le domande che si pongono colori i quali hanno intravisto in BPER delle buone opportunità di investimento. Il loro interesse è giustificato dall’importanza che l’istituto ricopre per il comparto bancario italiano, caratterizzato come è risaputo da alterne vicende e da una suscettibilità nei confronti della condizione finanziaria dello Stato in quanto tale.

In effetti, BPER è in grado di fornire alcune opportunità, come si evince – tra le altre cose – dai grafici azionario, i quali ritraggono trend spesso “sporcati” da continue oscillazioni. Ciò non significa, però, che sia facile guadagnare con BPER.

Comprare le azioni BPER e venderle non pone in essere difficoltà ulteriori rispetto alle altre azioni bancarie, ma è proprio il comparto a caratterizzarsi per alcuni elementi di complessità, soprattutto in relazione la congiuntura economica attuale.

Questa guida nasce per soddisfare i dubbi di chi vuole investire in BPER. Parleremo dell’istituto anche e soprattutto in una prospettiva di trading. Descriveremo i trend che l’hanno caratterizzata in questi anni, elencheremo i market mover che ne influenzano le quotazioni. Descriveremo anche le modalità di trading a disposizione, che – come vedrete – aprono scenari molto diversificati in termini di operatività. Infine, forniremo una panoramica delle piattaforme CFD.

Molti trader ne stanno approfittando utilizzando le piattaforme CFD certificate. Ad esempio con eToro (clicca qui per visitare il sito ufficiale) si hanno a disposizione strumenti molto utili come il copy trading per poter essere "copiare" le operazioni dei trader che guadagnano di più.

Per saperne di più sui servizi di eToro clicca qui per visitare il sito ufficiale.

Azioni BPER Banca: storia

BPER Banca è uno degli istituti bancari più importanti d’Italia. Ricopre il sesto posto nella classifica delle banche con la maggiore quota di mercato. E’ quotata in borsa dal 2009, quindi non vanta una storia “azionario” granché lunga.

Fa parte, ovviamente, dell’indice FTSE MIB, che d’altronde è parzialmente “dominato” dalle azioni bancarie. Attualmente è presente in 19 regioni italiani e vanta alcuni uffici di rappresentanza in Asia (Hong Kong e Shanghai). BPER Banca è uno degli istituti bancari più grandi d’Italia anche per quanto concerne la forza lavoro. Attualmente, ha all’attivo più di 11mila dipendenti.

Nel 2019, ultimo anno normale per quanto concerne le grandi e le piccole società, BPER Banca ha totalizzato un fatturato di 2,275 miliardi di euro e un utile netto di 379,6 milioni di euro. Il 2020, come prevedibile, non è stato un anno positivo per BPER Banca. Ha comunque tenuto banco, evitando un rosso che per altri istituti è risultato scontato. Per la precisione, ha registrato un utile netto di 245,65 milioni di euro (-35% rispetto all’anno precedente).

Per quanto concerne la partecipazione di BPER Banca nel mercato azionario, come già anticipato, si segnala una certa frequenza del

le oscillazioni. Si segnalano infatti intervalli tra i minimi e i massimi mensili anche superiori al 20%. Nel complesso, però, il trend è abbastanza stabile. Ovviamente, ha subito una svalutazione importante in concomitanza dell’esplosione della pandemia, in occasione della quale ha perso il 40% nel giro di un paio di mesi. BPER Banca è comunque un ripresa, per quanto ad oggi (luglio 2021) i livelli pre-pandemici risultino ancora piuttosto lontani.

Ad ogni modo, il massimo di sempre è stato toccato il 23 febbraio 2007 ed è pari a 14,15 euro. Questo massimo è giunto poco dopo alcune importanti acquisizioni: il 29% della Cassa di Risparmio di Vignola, il 31% della Cassa di Risparmio di Bra, il 23% della Cassa di Risparmio di Fossano, il 31% della Cassa di Risparmio di Saluzzo. Queste operazioni hanno ampliato e approfondito la presenza sul territorio di BPER Banca.

Il minimo di sempre è stato invece toccato il 29 ottobre 2020, ed è pari a 1,02 euro. Questa data coincide, grossomodo, con alcune controversie verificatesi con l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, che qualche tempo dopo avrebbero portato alla cessione di qualche centinaio di filiali.

Piattaforme per investire in BPER

Di seguito vi segnaliamo i broker più usati per investire sulle azioni e sugli indici azionari:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI
Servizio CFDConto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI
Bonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Come si comprano le azioni BPER

Prima di parlare del “come” sarebbe bene comprendere il “perché”. Quali sono le motivazioni che possono spingere a comprare azioni BPER Banca? Ebbene i motivi sono almeno tre.

Conviene investire sulle azioni BPER?

In primo luogo, si tratta di una società importante. Non è una questione di prestigio, ma di visibilità. Dal ruolo che ricopre per il sistema bancario italiano, procede l’interesse che analisti ed esperti gli tributano regolarmente. Ciò, a sua volta, si traduce in una certa abbondanza di analisi e riflessioni che possono fungere da punto di riferimento per i trader.

Una seconda motivazione risiede nell’andamento. Lo abbiamo visto: le azioni BPER Banca non brillano per la tendenza alla rivalutazione. Sono però percorse da numerose oscillazioni, a volte abbastanza profonde. Ciò determina un contesto ideale per la generazione dei surplus, e quindi i guadagni.

Per il resto – e questa è la terza motivazione – BPER è una banca normale. Ciò significa che risponde agli stimoli alla pari degli altri istituti. I suoi market mover sono abbastanza stabili, in una certa misura prevedibili. Di nuovo, un vantaggio per i trader che vogliono investire solo a seguito di un’attività di analisi propriamente detta.

Anche per quanto concerne il “come” BPER Banca non riserva sorprese. Le opportunità sono due: trading diretto o indiretto. Nel primo caso si acquistano le azioni vere e proprie, le si detengono per un certo periodo di tempo (in genere abbastanza lungo), si gode dei dividendi e quando il surplus si prospetta rilevante, si liquidano.

Questo metodo ha un suo perché, e d’altronde è il più praticato dai risparmiatori, ma ha un difetto: costa. Infatti, le commissioni sono di norma elevate. Può comunque andare bene investimenti di lungo termine, che non puntano ai guadagni immediati.

Discorso radicalmente diverso per il trading indiretto. Esso “trasforma” gli asset – in questo caso le azioni BPER – in sottostanti di prodotti derivati. Le commissioni sono di norma bassa, le transazioni veloci. Il metodo si presta quindi a un trading dal ritmo sostenuto, che punta a generare guadagni pressoché immediati. L’unico grande difetto è l’impossibilità di ricevere i dividendi. D’altro, i trader non detengono la proprietà reale delle azioni.

Si fa presto a dire trading indiretto. In realtà, esso cambia a seconda della tipologia di prodotti derivati. La scelta, in genere, è tra i Future e i CFD.

I Future sono più “istituzionali”, regolamentati e infatti vengono scambiati all’interno di mercati ufficiali. Tuttavia, sono presenti in numero minore, proprio a causa della trafila burocratica che precede l’emissione, e presentano delle commissioni sì basse, ma tutt’altro che trascurabili.

I CFD sono Over The Counter in quanto emessi direttamente dai broker. Tuttavia, offrono ottime garanzie di sicurezza, in quanto la regolamentazione comunque coinvolge i broker, e anche in maniera stringente (almeno in Europa). In virtù di ciò, sono presenti in gran numero. Le commissioni, poi, sono molto basse.

👍 Dati societariBanca italiana tra le più grandi e importanti.
🧑‍🎓 SettoreBanking
🏢 SedeModena
💻 QuotazioneBorsa di Milano, indice FTSE Mib
💰Target Price$ 2,45 a 12 mesi
👍 TickerBPER
🥇Migliore piattaforma con conto demoeToro
🥇Miglior broker per azioniCapital.com

Piattaforme CFD per investire in BPER

Come già specificato, i CFD sono degli ottimi strumenti per chi vuole adottare uno stile di trading dinamico, che punta alla generazione frenetica dei surplus e quindi dei guadagni. Quali sono le migliori piattaforme, anzi i migliori broker CFD? Il panorama dei broker è molto vario ma alcuni nomi spiccano, e sono in grado di calamitare l’interesse degli investitori.

Comprare azioni Bper con eToro

eToro è uno dei broker di punta. Ha conquistato fama eterna grazie al suo rivoluzionario servizio di Copy Trading, che permette di copiare le posizione di utenti a propria scelta. E’ bene precisare che scegliere l’utente giusto è tutt’altro che scegliere, anzi è un’attività tecnica a sua volta, ma ciò non toglie nulla al valore del servizio.

Per il resto, eToro è un broker efficiente. L’infrastruttura è comoda e all’avanguardia, l’offerta è completa. Anzi, non comprende solo i CFD, ma anche le azioni reali. In entrambi i casi le commissioni sono azzerate. Il deposito minimo iniziale piuttosto basso conferma un approccio ai costi molto accomodante.

Iscriviti subito su eToro ed inizia a fare trading sulle azioni.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Fare trading CFD di azioni BPER con Plus500

Plus500 è un broker molto conosciuto. E’ presente in tutto il mondo e funge da punto di riferimento per centinaia di migliaia di trader. Di Plus500 stupisce l’offerta, che è certo limitata ai soli CFD, ma è letteralmente sterminata. Conta centinaia di strumenti, afferenti a tutte le asset class conosciute.

L’approccio ai costi è molto accomodante, proprio come eToro. Le commissioni sono assenti, sostituite da spread sempre dichiarati e comunque molto equilibrati. Il deposito minimo iniziale è molto basso, alla portata di tutti.

Plus500 eccelle anche per l’assistenza, che è realmente utile, disponibile in più lingue e raggiungibile su più canali.

Iscriviti subito su Plus500 ed inizia a fare trading sulle azioni.
72% dei conti al dettaglio CFD perde denaro.

Prezzo BPER tempo reale

Monitorare il prezzo, e farlo in tempo reale, è fondamentale per mantenere il polso della situazione, compito niente affatto scontato quando si parla di azioni del comparto bancario. Qui sotto trovate un grafico completo, dedicato ovviamente alle azioni BPER Banca.

Previsioni sul titolo BPER

Quali sono le previsioni sul titolo BPER Banca? Il concetto di “previsione” non ha molta ragione di esistere quando si parla di trading, non se si opta per l’accezione letterale. Sarebbe più corretto parlare di stimare. Analizzare il prezzo corrente, il contesto attuale e soprattutto farlo alla luce di eventuali pattern sviluppatisi nel corso degli anni, è fondamentale per praticare un’attività di trading degna di questo nome.

Fondamentale, in questo caso, è lo studio dei market mover, ovvero gli eventi extra-mercato che impattano sui prezzi. Quali sono i market mover di BPER Banca? Per fortuna, almeno da questo punto di vista, non si ravvisano sorprese di sorta.

I market mover di BPER Banca sono gli stessi di qualsiasi altro istituto bancario. Dunque, chi vuole comprare azioni BPER Banca deve necessariamente guardare al contesto economico, e per la precisione finanziario. Una situazione tranquilla, priva di grosse tensioni o in grado addirittura di esprimere una tendenza alla crescita impatta positivamente sulle quotazioni della banca. Ovviamente, le quotazioni soffrono se accade il contrario. Non è un caso che alcuni tra i periodi peggiori di BPER Banca (e non solo, ovviamente) sia coincisa con la crisi del debito italiano.

Un altro market mover di fondamentale importanza, per quanto meno codificato, è rappresentato dalle vicende societarie. Fusioni, acquisizioni e capitalizzazioni “fanno bene” alle azioni BPER. Di contro, contrasti con le autorità di controllo, controversie amministrative e finanziarie impattano negativamente.

Infine, come tutte le azioni – a prescindere dal comparto – buona parte del prezzo è determinato dai dati economici, ovvero dal fatturato, dagli utili, dallo stato patrimoniale etc. Gli investitori, com’è giusto che sia, conferiscono grande importanza a questi parametri e reagiscono a ogni trimestrale. D’altronde, tutte le società emittenti sono tenute per legge a pubblicare questi dati, se vogliono essere quotate in borsa.

Comprare azioni BPER: le FAQ

Come Comprare azioni Bper?

E’ possibile negoziare sulle azioni sfruttando i canali tradizionali e le banche. La soluzione migliore è quella di sfruttare i broker CFD senza commissioni che consentono di risparmiare sui costi.

Conviene investire sul titolo BPER?

Il titolo non soffre di volatilità quindi può considerarsi un ottimo investimento nel medio e lungo periodo come consigliano gli analisti.

Quali sono i migliori broker per comprare azioni Bper?

E’ possibile usare dei broker online come eToro che permettono di fare trading automatico e copy trading in modo del tutto innovativo.

Comprare azioni BPER

Conclusioni

In questa lunga guida abbiamo esplorato l’argomento BPER Banca da più punti di vista. Abbiamo parlato dei trend che l’hanno percorsa negli ultimi anni, abbiamo descritto le dinamiche di formazione del prezzo, abbiamo elencato le modalità di trading a disposizione degli investitori. Possiamo dunque porci la domanda: vale davvero la pena comprare azioni BPER Banca, venderle, insomma farci del buon trading?

In realtà, ciascun trader deve rispondere per proprio conto, dal momento che la convenienza di un asset è sempre suscettibile alle caratteristiche dell’investitore e in particolar modo al suo profilo di rischio. Di certo sì, BPER Banca ha le carte in regola per poter attrarre l’interesse dei trader, cosa che comunque fa regolarmente.

Il consiglio è comunque di… Provare. Di conoscere l’asset a fondo prima di investirci su. Per farlo senza correre alcun rischio, sottoscrivete un account demo, strumento che permette di simulare le attività di investimento senza mettere a repentaglio il capitale. Tutti i broker che abbiamo descritto in questa guida mettono a disposizione una versione demo dei propri account.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here